Riaprono le biblioteche, ma su prenotazione

Le biblioteche delle Rete Rea.net hanno riaperto al pubblico e riattivato i propri servizi di prestito, restituzione, consultazione in sede e utilizzo delle sale studio. “Dopo – spiegano i referenti – un attento lavoro di coordinamento sia tra le Reti documentarie toscane sia tra le tredici biblioteche che compongono la nostra Rete ed è stata decisa una strategia uniforme per la riapertura, con regole condivise tra tutti i comuni dell’Empolese Valdelsa e del Medio e Basso Valdarno“.

Amministratori e bibliotecari sono quindi felici di poter riaprire, in sicurezza, le porte delle biblioteche a tutti i cittadini, ai quali è soltanto chiesto il rispetto delle misure di sicurezza anticontagio vigenti: l’accesso è su prenotazione, con la mascherina indossata a coprire naso e bocca e igienizzandosi le mani. Il servizio di prestito a domicilio rimane presente con le stesse modalità in tutte le biblioteche che già lo avevano attivato.

Ogni biblioteca organizzerà il sistema di prenotazione con gli strumenti e le modalità ritenuti più opportuni. Le scadenze di tutti i documenti presi in prestito nelle biblioteche della Rete saranno prorogate fino al 7 gennaio 2021, quindi non è necessario affrettarsi per la riconsegna.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.