Quantcast

Dante e il pensiero francescano, successo per la conferenza on line

Appuntamento organizzato dalle associazioniArco di Castruccio e Fondazione Centro Studi sulla civiltà del tardo Medio Evo

Larghi consensi e partecipazioni numerose sulla pagina Facebook delle due associazioni Arco di Castruccio e Fondazione Centro Studi sulla civiltà del tardo Medio Evo, che stanno collaborando a un progetto culturale di ampio respiro sull’attualità dei valori fondanti del pensiero francescano.

A parlare nella prima conferenza due relatori, che hanno saputo interessare e coinvolgere gli ascoltatori, tanto da fornire un quadro chiaro dell’influsso degli ideali francescani sulla visione della vita e del ruolo della chiesa in un poeta come Dante, che ha frequentato lo studio teologico di Santa Croce in Firenze, diretto allora dai francescani, e che, nel canto XI del Paradiso, esalta la figura di Francesco e il suo legame indissolubile con la povertà, lasciata quale preziosa eredità ai suoi frati perché l’amassero a forza.

Ne hanno parlato, in maniera distesa e con grande competenza, la professoressa Isabella Gagliardi dell’università degli studi di Firenze e padre Mario Panconi, responsabile culturale del Convento francescano di Firenze.

Pienamente soddisfatti i due presidenti, Marzio Gabbanini per l’Arco di Castruccio, che ha introdotto l’incontro, e Laura Baldini, presidente del Centro studi sulla civiltà del tardo Medio Evo, che ha coordinato gli interventi, entrambi convinti di quanto la collaborazione tra istituzioni culturali sia determinante ai fini della diffusione dei risultati della ricerca storica e oltre, da portare a tutti anche in virtù delle potenzialità della rete internet, come hanno anche sottolineato gli interventi iniziali delle autorità, il vescovo di San Miniato, Andrea Migliavacca, Antonio Mazzeo, presidente del consiglio regionale della Toscana, Antonio Guicciardini Salini, presidente della Fondazione Cassa di Risparmio di San Miniato, che sostiene entrambe le associazioni nel loro ruolo culturale, la vicesindaco del Comune di Montopoli in Val d’Arno, Linda Vanni.

Presente anche Vittorio Gasparri, presidente del consiglio comunale di San Miniato. Al termine, commenti del tutto favorevoli e positivi, in attesa di una nuova conferenza che riguarderà la cura del creato con forti legami con l’attualità.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.