Quantcast

Bullismo e comunicazione in famiglia: gli incontri dell’istituto comprensivo Carducci

Il ciclo di eventi per genitori e docenti con una psicologa e due avvocati

Bullismo, body shaming, il rapporto con i genitori: tutti temi complessi in età adolescenziale. Per questo l’istituto comprensivo Giosuè Carducci di Santa Maria a Monte ha organizzato un ciclo di incontri in videoconferenza con alcuni professionisti su due tematiche: la prima riguarda il bullismo con tutte le sue sfumature, come il cyberbullismo o il body shaming; la seconda verte su affettività e comunicazione in famiglia. L’obiettivo è quello di creare un ponte tra scuola e famiglia per vivere al meglio le relazioni nei due contesti.

Tutti gli incontri, da fine aprile e fino a maggio inoltrato, si svolgeranno sulla piattaforma GoToMeeting dalle 20 alle 21,30. Il link per l’accesso sarà pubblicato sul sito dell’istituto e per informazioni è possibile rivolgersi al numero 0587.707098.

Il bullismo

Sebbene oggi il temine “bullismo” sia fortemente usato, talvolta anche in modo improprio, il fenomeno che lo caratterizza appare ancora troppo spesso sottostimato. Inoltre, con l’evolversi del mondo virtuale e delle occasioni da esso offerte, il bullismo ha assunto una dimensione allargata, sempre più nascosta dietro allo schermo, aprendo la strada a nuove forme come il cyberbullismo e il body shaming e vedendone amplificate le conseguenze negative e le implicazioni a livello sociale, psicologico, familiare e legale. Attraverso un ciclo di incontri tenuti da diverse figure professionali che ruotano attorno alla tematica, sarà possibile cogliere le varie sfaccettature del problema.

Il primo incontro è in programma per martedì 27 aprile: la psicologa psicoterapeuta Elena Amore incontra i genitori e i docenti della scuola secondaria di primo grado affrontando gli aspetti psicologici, sociali e familiari. Questo particolare tema sarà sviluppato con un secondo appuntamento, giovedì 29 aprile.

Giovedì 6 maggio, invece, l’avvocato civilista Benedetta Marlia e l’avvocato penalista Riccardo Ghilli del foro di Pisa faranno una riflessione sugli aspetti giuridici del bullismo, affrontandone criticità e strumenti di tutela.

Affettività e comunicazione in famiglia

Come genitori e docenti è usuale imbattersi in una serie di problematiche comportamentali e relazionali da parte dei bambini e ragazzi, che spaziano dal ritiro e la chiusura sociale al comportamento oppositivo, difficili da gestire sia a scuola che in famiglia. A partire dal fenomeno in superficie, è possibile guardare oltre e scorgere un mondo emotivo spesso sommerso che chiede di essere riconosciuto ed ascoltato, in particolare in questo delicato momento caratterizzato dalla pandemia da Covid-19.

Questo aspetto legato alle emozioni sarà affrontato in due incontri tenuti dalla dottoressa Elena Amore: giovedì 13 e giovedì 20 maggio.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.