Quantcast

Le ville medicee del Valdarno protagoniste della videoconferenza del Rotary Club Fucecchio-Santa Croce

Apprezzata relatrice dell'incontro la professoressa Patrizia Vezzosi

Un patrimonio da riscoprire e valorizzare, anche e soprattutto come strumento di promozione turistica della nostra zona. È l’eredità storica, artistica e architettonica legata alla famiglia Medici, che vanta anche nel Valdarno numerose e vistose testimonianze. Se n’è parlato ieri sera (14 maggio)n el corso di una videoconferenza organizzata sulla piattaforma Zoom dal Rotary club Fucecchio-Santa Croce.

Relatrice dell’incontro la professoressa Patrizia Vezzosi, esperta conoscitrice del “mondo mediceo”, impegnata da tempo nel farlo conoscere e apprezzare a livello non solo regionale e nazionale ma anche a livello europeo. Con un intervento interessante e ricco di contenuti, Vezzosi ha parlato della famiglia Medici soffermandosi soprattutto sul ruolo di due donne della casata, la celebre Isabella e l’eccezionale Anna Maria Luisa, per poi ricordare l’importanza delle Ville Medicee: 40 strutture in tutto, disseminate in tutta la Toscana, di cui 12 inserite nel Patrimonio dell’Unesco.

Tra queste c’è anche la Villa Medicea di Cerreto Guidi, punto centrale di un percorso turistico che in futuro potrebbe abbracciare anche i centri vicini del Valdarno, a cominciare da Fucecchio ma non solo. Vezzosi ha citato infatti 10 itinerari turistici che in futuro potranno essere maggiormente sfruttati come strumento di promozione.

Un invito condiviso anche dal giornalista Carlo Sestini, che ha parlato dell’importanza di una completa rivalutazione di “questo importantissimo ed affascinante patrimonio”, sottolineando come le idee di Vezzosi siano state raccolte non solo a livello italiano ma anche europeo.

A conclusione della serata, il Rotary club Fucecchio-Santa Croce ha messo in programma, per quando sarà possibile, l’organizzazione da parte della presidente Monica De Crescenzo e dei soci presenti di una visita alla Villa Medicea di Cerreto Guidi.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.