Quantcast

Empoli, due itinerari e dieci esperienze ‘da non perdere’ nella nuova cartina turistica foto

L'assessora Terreni: "L’obiettivo è potenziare la vocazione turistica della città che, per la sua posizione centrale, rappresenta già il luogo perfetto per chi vuole scoprire la Toscana senza accontentarsi delle rotte del turismo di massa"

Pensata come uno strumento al servizio dei turisti e degli ospiti delle strutture ricettive del territorio, la nuova cartina turistica di Empoli è un invito a scoprire la città e i suoi dintorni.

La mappa consente agli ospiti di orientarsi nel centro cittadino e di localizzare i principali luoghi di visita e servizi turistici, ma è anche un primo strumento di conoscenza del territorio. Sul retro sono infatti riportate dieci esperienze ‘da non perdere’ che condensano in uno spazio limitato i principali motivi per organizzare una visita a Empoli e alcuni suggerimenti per vivere la città. Sul fronte della cartina sono inoltre suggeriti due itinerari ‘slow’: uno da percorrere a piedi, che ricalca il classico Giro d’Empoli e uno da affrontare in bicicletta, che valorizza il tracciato empolese della ciclopista dell’Arno e invita a scoprire il centro cittadino da nuove angolazioni.

“Ci siamo innanzitutto posti l’obiettivo di potenziare la vocazione turistica della città di Empoli che, per la sua posizione centrale tra Firenze, Pisa e Siena, rappresenta già il luogo perfetto per chi vuole scoprire la Toscana senza accontentarsi delle rotte del turismo di massa – ha spiegato l’assessora alla cultura e al turismo Giulia Terreni – ma la geografia non basta per fare del nostro territorio una destinazione turistica. Servono dunque interventi che possano far conoscere la nostra città e i suoi dintorni e che, nel tempo, contribuiscano a mutare la percezione di Empoli da cittadina di provincia, in luogo da scoprire e visitare per le sue peculiarità e la sua offerta turistica e culturale”.

Realizzata in formato A3 a strappo, in duplice lingua italiana e inglese, la cartina è un materiale informativo pensato in particolare per la distribuzione negli uffici turistici, strutture ricettive, musei e altri luoghi di visita del territorio e dell’ambito Empolese Valdelsa e Montalbano nei quali la mappa sarà disponibile nel giro di pochi giorni.  La versione elettronica della mappa sarà inoltre scaricabile dal sito del Comune di Empoli e dai principali portali turistici di area.

Ecco la versione digitale della nuova cartina di Empoli

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.