Quantcast

Palio di Fucecchio, aperte le iscrizioni per le corse di addestramento

Sono 56 i cavalli che sono stati selezionati dai dodici capitani delle contrade per partecipare

Da oggi (23 giugno) fino al prossimo 8 luglio è possibile iscrivere i 56 cavalli che sono stati selezionati dai dodici capitani delle contrade per partecipare alle corse di addestramento al palio di Fucecchio in programma nel pomeriggio di domenica 11 luglio con inizio alle 16.

Nella serata di ieri, tra new entry, conferme e bocciature, è stata infatti stilata, anche se non ancora pubblicata sul sito del Palio delle Contrade, la lista dei cavalli che, su di un totale di 114 iscritti, hanno superaro l’esame di ammissione per la partecipazione alle otto batterie in programma per la seconda giornata di corse di preparazione al Palio di Fucecchio che sarà corso domenica 26 settembre.

Una formula questa con la preselezione che ha fatto storcere fin dall’inizio un po’ la bocca a qualche proprietario di cavalli ed appassionato di palii in quanto a ben la metà dei cavalli iscritti è stata chiusa la porta in faccia, e nel mondo del palio e delle corse si sa quanto è importante per i cavalli dopo un anno e mezzo di stop riprendere il ritmo delle gare per affinare il tono muscolare in vista degli impegni

È chiaro che la formula della preselezione adottata dai capitani in questa circostanza è dettata da motivi di ordine tecnico in quanto anche negli ippodromi nel periodo estivo la prima corsa pomeridiana è in programma dalle 16 in poi e quindi si restringe molto lo spazio di tempo per la disputa delle batterie, ma in molti a Fucecchio sono convinti che per dare la possibilità a tutti di partecipare si poteva fare una seduta anche il sabato pomeriggio. In buona sostanza una due giorni consecutivi di corse per dare a tutti la possibilità di correre.

Una formula unica nel suo genere e mai vista in provincia, che ovviamente comporta anche dei costi doppi che sarebbero però stati colmati con la partecipazione del pubblico che a quelle date (10 e 11 luglio), con il miglioramento della situazione epidemiologica annunciata da tempo potrebbe essere presente anche se in maniera contingentata; inoltre la formula del biglietto unico per le due gare, magari divisibile tra due contradaioli, avrebbe incentivato la partecipazione.

Una due giorni di corse sarebbe stata, sono convinti in tanti, un bell’evento per Fucecchio, ed avrebbe dato la possibilità ad addetti ai lavori provenienti da fuori, come avvenuto nelle recenti corse del 30 di maggio, di soggiornare in qualche albergo o agriturismo locale (visto che spesso la parola palio è accostata alla parola turismo) e magari farsi anche un bel bagno in piscina prima di recarsi in buca .

Ormai purtroppo il “dado è tratto” ed è difficile se non impossibile tonare indietro, ma nel momdo del palio, si sa, tutto è possibile.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.