Quantcast

Le note del Maggio musicale fiorentino risuonano nel centro di Fucecchio foto

In tanti ieri nel complesso della Vergine

Grande successo ieri sera (13 luglio) nel giardino del Convento della Vergine a Fucecchio dove, di fronte a oltre 100 spettatori, si sono esibiti i maestri dell’Accademia del Maggio musicale Fiorentino, vera e propria eccellenza artistica nazionale.

La formula del Maggio Musicale itinerante nei Comuni della Città Metropolitana di Firenze ormai da alcuni anni ha trovato terreno fertile a Fucecchio dove gli eventi proposti hanno sempre riscosso grande partecipazione. Le musiche di Mozart, Verdi, Puccini, Rossini, Gounod e Zandonai sono state magistralmente interpretate dagli artisti del maggio che, in un contesto scenografico particolare come i giardini del convento francescano, hanno raccolto un grande apprezzamento.

“Quella di ieri nell’orto dei Frati – ha commentato il sindaco Alessio Spinelli – è stata davvero una bellissima serata di musica con artisti di grandissimo livello che raramente è possibile apprezzare lontano dai grandi centri culturali. Sono particolarmente soddisfatto dell’ accoglienza che la nostra città anche questa volta ha riservato al Maggio Fiorentino. La cultura deve essere al centro della rinascita delle nostre città in questa fase nella quale stiamo cercando di metterci alle spalle la pandemia e ripartire. Un ringraziamento speciale lo voglio rivolgere agli amici della Rsa Le Vele per la loro partecipazione all’evento e alla Contrada Porta Raimonda per l’ottima organizzazione”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.