Quantcast

Musei dell’università di Pisa, da venerdì serve il green pass

La disposizione non si applica ai soggetti esclusi per età dalla campagna vaccinale e ai soggetti esenti sulla base di idonea certificazione medica

A seguito del decreto legge del 23 luglio 2021, numero 105 (Misure urgenti per fronteggiare l’emergenza epidemiologica da Covid 19 e per l’esercizio in sicurezza di attività sociali ed economiche), a partire da venerdì (6 agosto) per accedere ai musei del sistema museale di ateneo dell’università di Pisa e al centro di ateneo – museo  di storia naturale (così come a tutti i luoghi della cultura), i visitatori dovranno esibire la certificazione verde Covid-19.

La certificazione attesta una delle seguenti condizioni: aver fatto la vaccinazione anti Covid-19 (in Italia viene emessa sia alla prima dose, sia al completamento del ciclo vaccinale); essere negativi al test molecolare o antigenico rapido nelle ultime 48 ore; essere guariti dal Covid-19 negli ultimi sei mesi

Tale disposizione non si applica ai soggetti esclusi per età dalla campagna vaccinale e ai soggetti esenti sulla base di idonea certificazione medica rilasciata secondo i criteri definiti con circolare del ministero della salute.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.