Quantcast

Dalla serie A di pallavolo alla musica: Silvia Lotti incide ‘Locura’

Da domani (16 settembre) il nuovo singolo con il fratello Luca: da divertimento il sogno è diventato realtà

Non c’è solo la pallavolo nella vita di Silvia Lotti.

La 29enne di San Miniato, attuale giocatrice di pallavolo in serie A, ha firmato, da qualche settimana, un accordo di collaborazione con la Bang Record e, assieme al fratello Luca, lancerà a brevissimo un nuovo singolo musicale.

Ad annunciarlo è proprio Silvia, tramite il suo profilo social. In questa stagione, giocherà a Sant’Elia Fiumerapido, in provincia di Frosinone: da qualche giorno ha iniziato la preparazione con la nuova squadra, in vista del campionato di A2, ma allo stesso tempo attende con ansia la data di domani (16 settembre), data di uscita del nuovo pezzo.

La musica è una mia passione da sempre – racconta la pallavolista sanminiatese – fin da piccola amavo cantare e ci mettevo un attimo ad imparare i testi. Non ho un genere preferito, diciamo che ascolto musica sulla base delle situazioni che sto vivendo. Prima degli allenamenti e, sopratutto, prima di ogni partita, ho una playlist personale per caricarmi al punto giusto”.

E così, nel pieno del lockdown scorso, durante lo stop obbligato dei campionati nazionali, Silvia ha creato un gruppo, assieme al fratello Luca. “Si chiama Lovid, ossia l’unione tra Lotti e Covid. Abbiamo scelto questo nome perché, comunque vada, difficilmente ci dimenticheremo questo periodo difficile che abbiamo vissuto a livello mondiale”. Insomma, da un semplice divertimento, il sogno è diventato realtà, con la Bang Record che ha proposto loro un contratto di collaborazione.

“È stata decisamente la ciliegina sulla torta – dice la pallavolista – si tratta di un’etichetta discografica molto importante, specializzata principalmente in musica dance ed elettronica, fondata da dj Ross”. E il 16 settembre, appunto, uscirà il nuovo singolo dei Lovid. “La canzone si chiama Locura – aggiunge Silvia – ed è una melodia che fa riflettere, dove raccontiamo i nostri lati più nascosti e i sogni che inseguiamo ogni giorno. Non vediamo l’ora di farvela sentire”.

Nel frattempo, però, c’è un campionato di A2 da preparare. “Quest’anno giocherò vicino a Frosinone: ho trovato un ottimo ambiente, l’entusiasmo non manca. Siamo un bel gruppo e faremo il massimo per ben figurare. Speriamo di poter tornare a giocare con l’apporto del pubblico: nella scorsa stagione, non è stato semplice giocare con le tribune vuote. C’è tanta voglia di tornare alla normalità, sotto tutti i punti di vista”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.