Quantcast

Tre sere sul palco del Verdi per presentare la stagione di prosa

Il sipario si riapre con una performance. "La cultura per il nostro comune è stata una bandiera, anche in epoca covid"

Tre serate per presentare la nuova stagione di prosa. Tre appuntamenti, quelli pensati dall’amministrazione comunale di Santa Croce sull’Arno, per incontrare la comunità, gli spettatori affezionati e nuovi del teatro comunale Verdi. Lunedì 8, martedì 9 e mercoledì 10 novembre alle 21,15 la serata inizierà con una performance multimediale creata appositamente per quest’iniziativa.

La mappa infallibile è ispirata all’opera dello scrittore turco Budren Ozner. Una storia letta e narrata da Renzo Boldrini arricchita da composizioni grafiche, realizzate in diretta dall’artista visiva Daria Palotti e dalle sonorità e dalle musiche “live” composte e suonate dal polistrumentista Stefano Giannotti. La seconda parte delle tre serate sarà inaugurata dagli interventi istituzionali da parte dell’amministrazione comunale e delle istituzioni teatrali coinvolte e successivamente dedicata alla presentazione degli spettacoli che formano il cartellone di prosa 21/22 del Teatro Verdi.

Per le tre serate è previsto l’ingresso di un numero limitato di spettatori perché si vuole privilegiare un rapporto più diretto, coinvolgente, con gli intervenuti, gli spettatori per sottolineare un  metaforico  abbraccio  tra il Verdi e il suo pubblico, tanto atteso e oggi, pur nel rispetto delle basilari regole di comportamento ancora attive per contrastare la pandemia, tornato ad essere finalmente possibile.

“Aspettiamo – ha detto il sindaco Giulia Deidda – questo momento ormai da un anno e mezzo. Lo avevamo preparato già per lo scorso anno ma come noto non è stato possibile realizzare niente di quanto pensato. Lunedì 8 novembre finalmente il sipario del nostro teatro si riapre per accogliere il nostro pubblico, con nostra grande soddisfazione. La cultura per il nostro comune è stata una bandiera, anche in epoca covid e questa nuova stagione di prosa è la prova tangibile di un impegno che vuole superare le difficoltà economiche che gli enti pubblici stanno affrontando. Nel merito non anticipo nulla sulla stagione per non rovinare la sorpresa a chi vorrà partecipare alle performance delle tre serate ma sono sicura che il nostro pubblico apprezzerà le scelte che abbiamo fatto”.

“Riapriamo il teatro in sicurezza – aggiunge l’assessore Elisa Bertelli – dopo i lavori realizzati lo scorso anno per garantire la salubrità dell’aria all’interno della struttura. Vogliamo che le nostre cittadine e i nostri cittadini recuperino la buona abitudine di venire a teatro senza nessuna preoccupazione. Il teatro è una forma d’arte, di socialità, di crescita individuale e collettiva, per questo abbiamo cercato di fare teatro per i bambini, anche in luoghi diversi dal palcoscenico, ma tornare al Verdi è sicuramente qualcosa che ci riempie di gioia e tornare per assistere a un evento esclusivo, come La mappa infallibile, mi sembra un ottimo nuovo inizio”.

L’ingresso è gratuito, la prenotazione è obbligatoria ed è necessario il green pass.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.