Quantcast

Katia Beni porta un festival della comicità nel centro storico di Montopoli foto

Dal 24 al 26 giugno c'è Comicopoli: tre palchi fra spettacoli, incontro e interviste fra il buonumore e la risata

Ridere è una risorsa fondamentale nelle tragedie della vita. È un dono, per fortuna contagioso. A questo presupposto si ispira la prima edizione di Comicopoli, un festival nato da un’idea di Katia Beni e Antonella Moretti e dedicato alla comicità e al teatro, che avrà luogo dal 24 al 26 di giugno nel centro storico di Montopoli in Val d’Arno, invadendone per tre giorni le piazze, i giardini, i vicoli, le terrazze che si affacciano su un panorama mozzafiato. Un’occasione di convivialità, all’insegna del sorriso e del divertimento.

Comicopoli presentazione Montopoli

Diretto da Katia Beni, organizzato dalle associazioni Eliopoli Aps e Start.tip, insoliti progetti d’arte e teatro, promosso e sostenuto dal Comune di Montopoli in Val d’Arno e realizzato con il patrocinio della Regione Toscana e con collaborazione delle associazioni del territorio Comicopoli non vuole essere una mera rassegna di spettacoli, ma una vera e propria festa della comicità.

Nel corso delle tre serate, su ciascuno dei tre palchi allestiti in alcuni fra gli spazi più suggestivi del paese, si alterneranno artisti della scena nazionale, in un succedersi rocambolesco di spettacoli e interviste condotte da Katia Beni. Né girovagando per i vicoli e le piazzette, mancheranno le sorprese e le incursioni comico-musicali della Mabòband, tre musicisti famosi in tutto il mondo per le loro performance itineranti, insigniti dalla Comunità europea del titolo Messaggeri del sorriso.

Katia Beni, sarà la padrona di casa di Comicopoli, attraverso la conduzione di interviste e performance. Incontrerà Lella Costa, Saabina Guzzanti, Giorgio Panariello e, nella serata di chiusura dedicata a Paolo Popli – che per alcuni anni ha avuto con la famiglia la sua residenza estiva a Montopoli Val d’Arno – avrà ospiti Lucia Poli e Pino Strabioli che presenterà estratti dallo spettacolo Sempre fiori, mai un fioraio.

Katia Beni sarà poi nei recital insieme ad Anna Meacci. E nelle incursioni sul palco di Maria Cassi e Leonardo Brizzi, già noti come Aringa e Verdurini, che presenteranno estratti dal loro nuovo spettacolo Alè, opera buffa. Nel gran finale, Katia Beni sarà in scena con la Compagnia Passepartout nello spettacolo La Battaglia di chi? omaggio comico-storico alla famosa battaglia di San Romano. Concluderà il festival Anna Meacci con la performance Tutto da sola! (…Almeno qui Katia Beni un c’è!)

“Oggi presentiamo un evento molto importante – ha detto il sindaco Giovanni Capecchi assieme agli assessori Linda Vanni, Cristina Scali e Valerio Martinelli – per i nomi degli artisti in cartellone e per i temi sociali che sostiene. Abbiamo vissuto anni di socialità negata, Comicopoli, insieme alle altre iniziative che stiamo portando avanti, vuole essere una spinta per la ripartenza. È questo il motivo per cui abbiamo accolto, sostenuto economicamente, e fatto sì che si l’evento diventasse realtà”. “Da tempi – dice ancora – cercavamo un modo per far passare ai nostri concittadini, che hanno passato momenti difficili con la pandemia, momenti in cui esorcizzare la fase appena passata, pensando a qualcosa di più leggero e così è stato”.

Il naso rosso dei clown sarà uno dei simboli del festival. A tutti gli spettatori, ai cittadini, agli esercenti e agli amministratori locali, sarà suggerito di indossare la più piccola maschera che esista. I nasi rossi saranno forniti all’ingresso dai clown dottori della cooperativa sociale Chez nous… le cirque! con offerta di 2 euro: il ricavato verrà destinato ai progetti di clownterapia nei reparti pediatrici degli ospedali del territorio dove presta servizio la cooperativa stessa.

“Comicopoli è un omaggio alla risata – ha spiegato la direttrice artistica Katia Beni – un omaggio ai comici che la procurano. Come si fa a far ridere in questo momento? Noi comici abbiamo una grande responsabilità, quella di far passare un’ora e mezza di sorrisi a chi viene ad ascoltarci. Comicopoli per me è una grande scommessa, un modo per rafforzare ulteriormente il legame con questo territorio anche grazie al lavoro di squadra con l’amministrazione e le realtà coinvolte”.  “Questa è un’idea che avevamo nel cassetto da sempre, quella di far diventare un borgo ‘comico’. Un paese comico, una feste della comicità ma anche un omaggio alla risata e ai comici, toccando vari generi. Sentiamo, peraltro, come comici la grande responsabilità di armarci di una grande forza e far star bene le persone anche in momenti come quelli attuali”.,

La comicità è anche la miglior forma di impegno civile, durante il Festival si darà risalto a temi importanti come i diritti civili, l’accoglienza, il contrasto all’odio e la violenza di genere, grazie anche alla presenza di presidi realizzati nelle tre serate a tema: nella prima serata dal titolo Lasciateci in pace, contro ogni guerra e per il rispetto di tutti gli esseri viventi saranno presenti i presidi di Amnesty International e Il Bosco di Archimede; nella seconda serata dal titolo Stop alla violenza , dalla parte delle donne, saranno presenti i presidi di Emergency Toscana e Centro Antiviolenza Frida Kahlo; nella terza serata dal titolo Nessuno è perfetto, dedicata ai diritti e al rispetto delle differenze di genere, sarà presente il presidio di Toscana Pride. Ed è in ragione di ciò che Comicopoli è dedicata a Khasha Zwan, il coraggioso comico morto ridendo in faccia ai Talebani nell’agosto 2021, in Afghanistan.

Molte le associazioni coinvolte: Proloco di Montopoli Val d’Arno, Pubblica Assistenza, Avis, Associazione Culturale Arco di Castruccio, Compagnia Passepartout, Centro Antiviolenza Frida Kahlo, Il Bosco di Archimede, La Ruzzola.

Il biglietto costa 8 euro con prenotazione obbligatoria su https://oooh.events/.

Ingresso al festival ai prenotati agli spettacoli dalle 19. Nelle tre serate di Comicopoli saranno in funzione i ristoranti del borgo e uno spazio dedicato allo street food. Tutte le attività saranno aperte. Bus navetta gratuito per il pubblico, collegato ai parcheggi del territorio. L’intero programma è consultabile al sito www.comicopoli.it.

Sostieni l’informazione gratuita con una donazione

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.