Montopoli celebra San Rocco a Valbonne, Capecchi: “Occasione per ampliare gli orizzonti”

Il sindaco: "Invitiamo i nostri gemelli francesi a tornare presto da noi"

Insieme ai gemelli di Valbonne per ricordare il passato e costruire ponti per il futuro. Negli scorsi giorni il consigliere comunale Andrea Marino si è recato nella cittadina francese in occasione delle celebrazioni legate a San Rocco.

“Essere presenti attraverso dei rappresentanti delle istituzioni – spiega il sindaco Giovanni Capecchi – noi alle feste di Valbonne e loro alle nostre non è soltanto un modo per rinsaldare il legame tra le due comunità, ma anche un’occasione per ampliare gli orizzonti. Per chi amministra, infatti, è importante osservare da vicino come altri paesi stiano affrontando le sfide della contemporaneità. Ringraziamo il consigliere Marino e invitiamo i nostri gemelli francesi a tornare presto a Montopoli”.

Sono stati molti gli appuntamenti tradizionali in programma: balli e spettacoli si sono alternati ai momenti religiosi come la benedizione degli animali. San Rocco, infatti, incarna nell’iconografia cristiana la figura del pellegrino ed è un riferimento per il mondo contadino. La sua importanza è tale da essere divenuto uno dei santi patroni anche di molte città d’Italia, in particolare del sud.

“Non dimentico – racconta Marino – di essere nipote e figlio di migranti e per me festeggiare, per la prima volta e a Valbonne, un santo che è anche patrono di Savoia di Lucania in Basilicata, dove sono nati mio padre e mio nonno, ha avuto un significato particolare. A Valbonne ho anche avuto modo di vedere la mostra Ciao Italia del Museo nazionale di storia dell’immigrazione sull’immigrazione italiana in Francia. Un’esposizione che ha già toccato più città della Francia e che racconta molto bene il lavoro e la vita dei nostri connazionali oltre le Alpi”.

Sostieni l’informazione gratuita con una donazione

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.