Quantcast

Ladri in trasferta nel pisano

Da Torino a Pisa per compiere furti. Si tratta di madre e figlio torinesi, denunciati dai carabinieri di Pomarance e Ponteginori, per cinque furti avvenuti su auto in sosta avvenute a dicembre e gennaio nella provincia di Pisa. In particolore i due sono responsabili di un furto ai danni di due cacciatori, derubati di soldi e carte di credito lasciati in auto, dopo che qualcuno aveva infranto i vetri del veicolo.

I due sono stati intercettati dai carabinieri grazie alle telcamere di sorveglianza delle banche dove effettuvano i prelievi. L’episodio si è verificato con lo stesso modus operandi altre quattro volte. Controlli incrociati sul territorio, hanno permesso di scoprire una vettura sospetta, intestata a un 24enne torinese, pregiudicato per reati specifici. Il soggetto è stato identificato grazie ai colleghi di Torino, rintracciando la madre, anche lei torinese di 50 anni, che materialmente si occupava di effettuare i prelievi e gravata da numerosi precedenti specifici. Complessivamente i due ladri avevano recuperato un bottino di circa 2 mila euro. Entrambi sono stati denunciati per furto e indebito utilizzo di carta di credito e colpiti dal divieto di ritorno nei comuni di Pomarance, Montecatini Val di Cecina e Volterra.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.