Giornate Fai, cosa c’è da vedere

Un po’ di sole c’è e anche un pomeriggio a disposizione. Oggi 22 marzo è la seconda e ultima giornata Fai di primavera, occasione per visitare gratuitamente e in compagnia di speciali guide, meraviglie del territorio.

In provincia di Pisa, i volontari del Fai sono all’affollatissima Certosa di Calci, dove in tanti stanno scegliendo tra il percorso classico, con partenze ogni ora fino alle 18,30 e quello generalmente chiuso al pubblico tra biblioteca e archivio, foresteria laica e pinacoteca, oltre a un giro negli orti fino alle antiche peschiere.
Data la prossimità territoriale, però, qualcuno potrebbe decidere di guardare verso Lucca: sono aperti i sentieri d’acqua lucchesi dell’acquedotto Nottolini e la chiesa di Santa Caterina in via del Crocifisso.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.