Quantcast

Apre Agrifiera 2015 a San Giuliano

È partita sabato pomeriggio e rimarrà aperta fino al 3 aprile l’edizione 2015 di Agrifiera, la grande fiera agricola che avrà come protagonisti l’agricoltura, l’ambiente e il territorio.

Diverse le novità del’edizione 2015 la presenza dei dromedari di San Rossore, il mercato del pesce, il raduno instameet della community di Instagramers pisani (Igers Pisa), che trascorrerà un pomeriggio in fiera cogliendo in foto i momenti più significativi della rassegna. Poi le botteghe dei rurali del legno, dell’impagliatura, della pietra, della ceramica, della scultura, degli aquiloni e del gioco creativo e manuale, con la lavorazione artistica del legno con attrezzi antichi. Ci sarà anche il sondaggio online, riservato ai visitatori, con premi a estrazione. Si può partecipare collegandosi al sito www.findfor.it e riempiendo il form.
Anche quest’anno il fil rouge della filiera corta avrà tutta l’attenzione degli organizzatori: in fiera saranno presenti produttori, con un bel mercato e allevatori. Ci saranno il Mucco Pisano, la razza bovina legata alle origine della manifestazione, i convegni e momenti di incontro sull’agricoltura, un ampio spazio per i mestieri legati alla trasformazione dei prodotti della terra, l’area dell’olio extravergine di oliva del Monte Pisano, gli incontri con grandi chef.
Tornerà la grande protagonista della rassegna: la torta co’ bischeri, con laboratori, degustazioni e la nuova edizione del campionato dedicato alla versione casalinga, aperto a tutti i cittadini. Si confermano poi la presenza di Bad Toelz, la cittadina gemellata con il Comune di San Giuliano Terme e la giornata del territorio: il 26 aprile i residenti del Comune di San Giuliano Terme potranno entrare in Agrifiera gratuitamente. L’amministrazione comunale ha inoltre inviato una lettera a tutte le famiglie, con un biglietto omaggio per l’ingresso gratuito in qualsiasi altra giornata a pagamento.
I bambini si potranno divertire nelle aree dedicate agli animali, con laboratori e potranno in-contrare cavalieri, associazioni equestri e zoofile. Poi la mostra delle carrozze con tour guidato, le attività cinofile, gli orti didattici, i momenti dedicati alla creatività, i balli country dell’Agridance.
Per una pausa di gusto in fiera l’Agrilocanda, il punto ristoro di GeSTe nel Parco Tiziano Terzani, con la cucina tipica pisana e l’uso dei prodotti di filiera corta del Parco di San Rossore. All’Agrinfesta, con il wine bar dell’Associazione Alba e il ristorante di GeSTe, si terranno di giorno esibizioni e attività a cura delle associazioni e dei centri sportivi del terri-torio e di sera musica e spettacoli.
“Se si tratta di una manifestazione che ha visto un crescendo continuo di attenzione e di visitatori – dice il sindaco Sergio Di Maio – significa che la formula funziona, la localizzazione, il tema, il programma, l’offerta nel suo complesso sono tutti aspetti vincenti. Anche quest’anno metteremo l’agricoltura al centro del nostro programma. Agrifiera è influenzata dal contesto in cui vive: un territorio che convive con la bellezza e la fragilità del monte e abbraccia le pianure da sempre dedite all’agricoltura e il Parco di San Rossore con le sue produzioni di eccellenza”.
“Abbiamo voluto coinvolgere maggiormente i produttori locali – continua il vicesindaco Franco Marchetti – perché il futuro per noi passa da qui, dallo sviluppo dell’agricoltura. L’agricoltura sociale sarà in primo piano, con le nostre aziende. Ci saranno mostre e dibattiti e momenti importanti dedicati al tema dell’Expo di Milano, quello del “Nutrire il Pianeta, Energia per la Vita”. Il nostro obiettivo è valorizzare il territorio di pregio in cui viviamo”.
“Abbiamo ogni anno una grande responsabilità – sottolinea l’amministratore unico di GeSTe Alfio Coli – quella di dare qualità a questo evento, per renderlo unico, per dare risalto al suo panorama agricolo, ambientale, artigianale, enogastronomico. Anche per l’edizione 2015 della rassegna lo faremo con grande impegno, seguendo i principi della filiera corta. Ci saranno anche momenti di incontro con le scuole sangiulianesi, legati al tema dell’alimentazione”. All’inaugurazione della manifestazione (24 aprile) sono interventi il sindaco di San Giuliano Terme Sergio Di Maio, il vicesindaco Franco Marchetti e l’amministratore unico di GeSTe Alfio Coli. Presenti all’evento le autorità locali e il pubblico arrivato in fiera per godersi la prima giornata dedicata alla natura, agli animali, ai prodotti tipici e l’arrivo della carrozza di San Rossore, con i figuranti con i costumi della Fondazione Cerratelli, sulle note della Filarmonica Sangiulianese

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.