Morsi e pugni al minimarket per rubare le birre

Erano due clienti abituali. Per questo il commesso di un minimarket di Pisa non li ha tenuti particolarmente d’occhio. Il 9 agosto, però, i due, irregolari in Italia, sono entrati nel negozio, uno dei due ha preso alcune birre ma si è rifiutato di pagarle, mostrando al commesso una pistola (poi rivelatasi una scacciacani).

A questo punto l’aggredito tenta di difendersi afferrando la mano destra dell’aggressore, che spara e prova a divincolarsi, mordendo l’aggredito a una mano e accoltellandolo nell’altra. Questo mentre il suo complice prendeva a pugni il commesso, che, alla fine, cede e i due riescono a fuggire. Sul posto sono subito arrivati un’ambulanza del 118 e gli uomini della polizia che, nel giro di 48 ore, hanno individuato i responsabili.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.