Sicurezza, più forze dell’ordine a Pontedera

Più forze di polizia a Pontedera. Con una serie di provvedimenti da programmare, lo ha deciso il tavolo sicurezza promosso dall’amministrazione comunale di Pontedera anche su richiesta delle varie forze politiche che siedono in consiglio comunale. Uno sforzo aggiuntivo che i capigruppo, assieme alla presidente del consiglio e al sindaco, mettono in atto per condividere informazioni, approfondire argomenti specifici, portare proposte e presentare segnalazioni inerenti il tema della sicurezza della comunità.

Al Tavolo, riferisce una nota “tutte le forze politiche hanno condiviso la consapevolezza che le situazioni di criticità sono note e monitorate dalle forze dell’ordine. Tali riunioni si avvalgono inoltre delle presenza di funzionari e dirigenti comunali oltre ad incontri programmati con associazioni attive sul territorio, forze dell’ordine e polizia locale. Recentemente, appunto su impulso del Tavolo, il sindaco Millozzi ha incontrato il prefetto di Pisa Attilio Visconti, per rappresentare le criticità inerenti sicurezza, legalità e degrado, così come segnalati dai cittadini. L’incontro ha sortito l’effetto di una maggiore presenza e attività sul territorio di cui nei giorni scorsi si è avuto evidenza nelle attività operative poste in essere dalle forze di polizia”. Altro punto che il Tavolo ha sottolineato è la necessità che anche a livello di polizia locale ci sia l’implementazione della presenza a piedi in determinati quartieri, come già attivato nel quartiere della stazione, per stabilire un costante contatto con il territorio, sia per il rispetto della legalità che per la verifica ed il monitoraggio delle eventuali situazioni di degrado. Collateralmente a ciò, anche come impegno più diretto della comunità stessa, il sindaco Millozzi si sta impegnando nel verificare la possibilità di utilizzare le convenzioni già in essere con alcune associazioni di volontariato per un’attività di monitoraggio e segnalazione di supporto alle specifiche competenze delle forze di polizia rispetto alle quali si auspica un coordinamento e collaborazione sempre più efficace. Gli obiettivi raggiunti dal Tavolo sono ritenuti dalle forze politiche, di maggioranza e minoranza, “importanti per le competenze e le possibilità a disposizione del consiglio, in un percorso sicuramente da proseguire e incentivare, sebbene la legislazione attuale mostri difficoltà di applicazione come anche una giustizia lenta e una mancanza di certezza della pena, rappresentino una difficoltà con cui ci si scontra inevitabilmente quando si parla di sicurezza e legalità. Infine, le forze politiche tutte ribadiscono la condanna dei gesti di inciviltà e anti-democrazia verificatisi negli ultimi giorni e invitano tutta la cittadinanza a isolare chi, con siffatti comportamenti, viola i fondamenti stessi del vivere civile danneggiando l’intera comunità”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.