Quantcast

Adescava minori su Facebook, nei guai 40enne di Pisa

Più informazioni su

Cellulari, ricariche telefoniche, soldi e persino motorini. Sono i mezzi con i quali convinceva ragazzini “a essere carini con lui”, guadagnandosi la loro fiducia, facendosi introdurre nel gruppo dei pari, per poi abusare sessualmente dei minori.

Sono queste le orribili accuse con le quali è stato arrestato dalla Polizia postale di Pisa un 40enne. Secondo quanto ricostruito dagli inquirenti, l’uomo adescava le sue vittime sui social, Facebook in testa. L’indaagine si è avvalsa di intecettazioni telefoniche e telematiche, audizioni di minori delle province di Pisa e Firenze e accertamenti effettuati attraverso gli strumenti propri delle investigazioni tradizionali.

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.