Geotermia, via libera alle indagini in Valdera

Due permessi per le indagini geotermiche in Valdera. L’iter è stato al centro di una conferenza di servizi che si è tenuta stamani (6 luglio) in Regione Toscana e che ha interessato quattro comuni: Chianni, Terricciola, Casciana Terme Lari e Capannoli, che sulla scia delle proteste degli ultimi mesi si erano dichiarati tutti contrari al progetto.

“Gli uffici regionali – si legge in una nota della stessa Regione – hanno preso atto dell’impossibilità tecnica di negare i permessi di ricerca perchè non impattanti sul piano ambientale. Hanno comunque sottolineato ai richiedenti che l’eventuale prosecuzione del percorso per la realizzazione dei due impianti, per altro di piccole dimensioni, un megawatt, dovrà tenere conto della futura individuazione delle aree non idonee per cui la giunta ha già provveduto a definire le linee guida”. In ogni caso se dopo le indagini superficiali il percorso dovesse proseguire, avrà comunque bisogno di superare le procedure di Via (Valutazione Impatto Ambientale), in primis per i pozzi di prelievo e iniezione e poi per l’ottenimento della concessione. (ndm)

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.