Pontedera, tutto pronto per il braccetto di Santa Lucia: lavori a settembre foto

Presentato stamani (7 luglio) il progetto del braccetto di Santa Lucia, destinato ad unire la frazione alla Strada di Patto. Un’opera che porterà con sé la realizzazione della rotatoria al Chiesino con l’eliminazione del semaforo. Due impegni che il sindaco Millozzi ha preso con la città di Pontedera e che intende portare fino in fondo.

Per la realizzazione del braccetto di Santa Lucia il Comune spenderà 780mila euro. Di questi, 450mila euro verranno corrisposti in denaro, mentre i restanti 330mila euro verranno versati attraverso il passaggio di proprietà di un appartamento in via Manzoni, ex comunità per minori. È la prima volta in assoluto che l’amministrazione sceglie di pagare un intervento alienando un bene immobile. In origine l’opera doveva partire dal centro del paese, dietro la ditta Castellani, poi è stata spostata più avanti, fuori dal centro abitato Entro settembre 2017 arriverà il progetto esecutivo e l’avvio dell’acquisizione delle aree. A marzo 2018 partiranno i lavori. Il ritardo della realizzazione di quest’opera è dovuto al fatto che il progetto è stato cambiato e ridimensionato. Inoltre era necessario inserire la variazione nel regolamento urbanistico, come successo poi nel marzo 2016. Il Comune vuole rendere a senso unico il tratto dalla rotatoria dei cimiteri alla nuova rotatoria che dà accesso al braccetto. L’amministrazione sta valutando quale direzione dare al senso unico: o in entrata o in uscita da Santa Lucia. Altra novità la creazione, sul tratto a senso unico, di una pista ciclabile che colleghi Santa lucia a Pontedera.
La rotatoria al Chiesino, annunciata qualche mese fa, costerà 450 mila euro. 375 mila euro vengono direttamente dalle casse del Comune, i restanti 75 mila euro arrivano grazie a una vittoria di un bando regionale. È un’opera che snellirà tantissimo uno dei tratti della viabilità locale più difficili della Valdera. Qui si intersecano le tante auto che vanno da Pontedera a Fornacette. Ma anche quelle che da Calcinaia raggiungono la Tosco Romagnola. La gara di appalto è stata pubblicata ieri (6 luglio) e scadrà il 26 luglio. I lavori partiranno a settembre, con l’obiettivo di terminarli entro la fine dell’anno. L’intervento prevede l’intubazione di un tratto di fosso lungo la strada. Questo perché la rotatoria andrà ad occupare anche i campi che costeggiano la Tosco Romagnola.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.