Il generale Adinolfi alla scuola brigadieri e marescialli dell’Arma

Più informazioni su

Stamattina (martedì 18 luglio) alle 10.30, nella caserma intitolata al “Mar. Magg. Felice Maritano” medaglia d’oro al valor militare alla memoria, sede della scuola marescialli e brigadieri dei carabinieri, il comandante delle scuole generali di corpo d’armata Carmine Adinolfi, in prossimità del suo congedo, ha fatto visita agli allievi marescialli. 

Ricevuto dal comandante della scuola, il generale Gianfranco Cavallo e  alla presenza del prefetto di Firenze Alessio Giuffrida, del procuratore capo della Repubblica Giuseppe Creazzo, del presidente del consiglio regionale Eugenio Giani, del questore Alberto Intini, del presidente del consiglio comunale Caterina Biti, in rappresentanza del sindaco di Firenze, ed altre autorità militari e civili, il generale Adinolfi ha salutato, a conclusione del loro primo anno di corso, gli allievi marescialli del 6° corso triennale che si apprestano ad effettuare il periodo di tirocinio pratico presso i reparti dell’Arma territoriale.
Nel corso della cerimonia sono stati consegnati attestati di merito ai marescialli del 4° corso triennale e ai marescialli allievi del 5° corso triennale classificatisi ai primi tre posti della graduatoria di merito.
Nel suo intervento il generale Adinolfi ha ricordato la sua lunga carriera militare, espresso il compiacimento al personale militare e civile della scuola e ai docenti dell’università di Firenze per l’impegno e la dedizione con la quale svolgono il loro compito di istruttori dei futuri marescialli ed ha concluso invitando gli allievi del 6° corso triennale a perseguire gli ideali e i propositi che nel tempo hanno reso benemerita l’Arma dei carabinieri esaltando lo spirito di sacrificio e l’umiltà per aiutare la popolazione a risolvere i problemi e garantirne la sicurezza.

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.