Camera di Commercio, 230mila euro per il sostegno alle aziende

Sostegno all’economia locale dalla Camera di Commercio. In particolare l’ente camerale ha stanziato 80mila per sostenere, con la formazione, l’assistenza e l’erogazione di voucher, gli aspiranti imprenditori di oltre 29 anni nell’avvio di un’impresa e 150mila euro, invece, per sostenere l’attività di certificazione e l’istallazione di impianti di videosorveglianza di imprese che già operano sul territorio.

Con il bando Ultra neet la Camera di Commercio di Pisa vuole stimolare la creazione di impresa supportando un gruppo di aspiranti imprenditori nel percorso di avvio dell’attività. I beneficiari, nello specifico, saranno sedici Neet (termine con il quale si individuano persone non impegnate nello studio, né nel lavoro né nella formazione) con più di 29 anni: soggetti esclusi da buona parte delle misure di sostegno. Nel concreto, i soggetti che saranno selezionati beneficeranno di un corso di 40 ore finalizzato a sviluppare la cultura di impresa, acquisire strumenti per la pianificazione di una attività imprenditoriale e di conoscenze di base su contesto economico di riferimento, aspetti burocratici amministrativi, accesso al credito, agevolazioni ed incentivi per l’imprenditoria e l’autoimpiego. Oltre a questo gli aspiranti imprenditori riceveranno assistenza e accompagnamento gratuito per la formulazione di progetti di fattibilità e piani di impresa, l’accesso e l’utilizzo delle agevolazioni, nonché per la successiva fase di start up. Ultimo, ma non meno importante, il voucher erogato dalla Camera di Commercio, che può arrivare fino a 5mila euro, per aiutare a coprire le spese notarili per la costituzione d’impresa, quelle per una prima azione di marketing o l’acquisto di hardware e macchinari. Le domande dovranno pervenire entro la fine del mese di ottobre secondo le modalità previste dal bando.
Per favorire lo sviluppo delle imprese già operanti sul territorio, la Camera di Commercio di Pisa ha invece previsto la concessione di voucher alle imprese che intendono adottare, per la prima volta, sistemi di gestione certificati e per realizzare sistemi di videosorveglianza. I contributi sono concessi in conto esercizio nella forma di voucher per interventi avviati dopo l’1 gennaio 2017. Tra le spese ammissibili vi sono quelle di consulenza (comprese le spese di formazione del personale sostenute nell’ambito della realizzazione degli interventi), di rilascio delle certificazioni e/o dell’attestazione Soa e quelle sostenute per la realizzazione di impianti di videosorveglianza. I voucher sono concessi fino al 50 per cento delle spese ammissibili e documentate con un massimale che varia dai 2500 ai 5mila euro a secondo del tipo di intervento. La domanda di voucher può essere presentata, secondo le indicazioni contenute nel Bando, entro il 16 novembre salvo chiusura anticipata per esaurimento risorse. Il soggetto chiamato a gestire entrambi gli interventi è la Fondazione di partecipazione – Isi, da contattare allo 050.503275 o via e-mail: info@fondazioneisi.org.
“Queste iniziative – afferma il presidente della Camera di Commercio di Pisa, Valter Tamburini – sono un segno concreto della vicinanza dell’Ente alle imprese del territorio, che siano già strutturate ed operanti oppure in fase di avvio. Considerando gli stringenti vincoli di budget imposti dalla riforma del sistema camerale – conclude Tamburini – mettere sul piatto oltre 200mila euro è uno sforzo considerevole che la Camera di Commercio ha deciso di fare, sia per sostenere le imprese che vogliono dotarsi di strumenti innovativi nell’ambito delle certificazioni e dei sistemi di sicurezza sul lavoro, sia per incoraggiare e agevolare gli over 29, e sono tanti, che non riescono ad accedere a misure di sostegno per avviare una propria impresa ed entrare così nel mondo produttivo”:
Tutte le informazioni, i bandi e la modulistica sono disponibili sulla homepage della Camera di Commercio di Pisa.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.