Quantcast

ConfcommercioPisa, premiati 7 giovani imprenditori – Foto foto

Più informazioni su

La formazione come segreto dell’imprenditore di successo. Specie se gli imprenditori sono anche under 35. E’ stato questo uno dei temi trattati durante la XIII edizione del Premio Giovani Imprenditori di ConfcommercioPisa. “Una nuova impresa su tre è guidata da imprenditori under 35 – ha detto la presidente di ConfcommercioPisa Federica Grassini – e questo vuol dire che, nonostante uno stato incapace di adeguarsi al mondo che cambia, i giovani imprenditori si dimostrano più tenaci e più lungimiranti che mai”.

Secondo il direttore generale di Confcommercio Imprese per l’Italia Francesco Rivolta “è necessario uscire da una storia fordista per entrare in un terziario avanzato che è il futuro della nostra economia, pensiamo soltanto alla leva poderosa del turismo, rinnovando la capacità di produrre start up, processi innovativi e cultura dell’innovazione. Sotto questo riguardo i giovani hanno una grande capacità di adattarsi alle stagioni che mutano”. Cita l’americano Henry Ford il presidente dei Giovani Imprenditori di ConfcommercioPisa Francesco Ciampi: “Non è mai troppo tardi per imparare. Chiunque smetta di imparare è vecchio, che abbia 20 anni o 80. Chi continua ad imparare resta giovane. La più grande cosa nella vita è mantenere la propria mente giovane ed aperta”.
Sette gli imprenditori under 40 premiati in occasione della XIII edizione del Premio: Mickey Condelli del Bar Fantozzi Pontedera, Aldo Scatello titolare della Loveco di Cascina, azienda altamente professionalizzata nello smaltimento di sostanze pericolose, in particolare l’amianto; Mattia Daniele Bellagamba dell’Ottica Torquato 2 di Pisa, modello di servizi innovativi, efficaci e flessibili; Federico Dani della Dronart di Pontedera, dove l’utilizzo della tecnologia dei droni è al servizio di video spettacolari ed emozionali alla portata di tutti; Tartaglione Maria Tommasina e il fratello Samuele di Otto Pizza al Taglio a Pisa, fautori di una originale pizza che coniuga la tradizione campana e le tecniche di preparazione romana e un ambizioso programma di espansione di nuovi locali a Pontedera e Livorno; Andrea Acconcia e Giuseppe Moriello ideatori del Metodo Universitario, start up che ha registrato un clamoroso successo riconosciuto da migliaia di studenti italiani; Alessandro Farnesi e Francesco Pitta del progetto Beevillage di Vicopisano, con la missione di promuovere il turismo nei borghi storici italiani, valorizzare i piccoli produttori locali e contribuire alla biodiversità ambientale, tramite la salvaguardia delle api e in sinergia con gli apicultori.
Molte le autorità e le istituzioni presenti, dalla Camera di Commercio di Pisa rappresentata da Marzia Guardati, il consigliere regionale Antonio Mazzeo, i sindaci di Pisa, Cascina e Vicopisano Marco Fillippeschi, Susanna Ceccardi e Iuri Taglioli, il vicesindaco di Cascina Dario Rollo, gli assessori Andrea Serfogli di Pisa, Marco Cecchi di Pontedera, il presidente del consiglio comunale di Ponsacco Michele Lombardi, tanti rappresentanti del mondo dell’università, delle professioni, degli istituti bancari. Ha moderato il direttore di ConfcommercioPisa Federico Pieragnoli. Rappresentanti anche del sistema Confcommercio regionale con la presidente regionale Anna Lapini e il direttore di Confcommercio Toscana Franco Marinoni.

A sorpresa, una targa di ringraziamento è stata conferita al presidente dei Giovani di ConfcommercioPisa Francesco Ciampi dallo stesso gruppo dei giovani.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.