Quantcast

Latitante di 22 anni trovato in piazza Cavalieri

Più informazioni su

Doveva scontare più di 3 anni di reclusione. Ma lo straniero, 22 anni, risultava introvabile. Lo hanno trovato gli agenti della Polizia di Pisa ieri 8 novembre, durante controlli in zona piazza dei Cavalieri. Gli uomini del reparto prevenzione crimine Toscana e della Squadra Volante di Pisa, coordinati dal Commissario Capo Fabrizio Valerio Nocita, hanno condotto un’operazione ad alto impatto volta alla prevenzione ed al contrasto della criminalità nelle zone della stazione e di piazza dei Cavalieri. Intorno alle 19, sotto i loggiati di viale Gramsci, dopo una serie di identificazioni a tappeto di persone, è stato trovato e fermato lo straniero 22enne. Il soggetto, alla vista dei poliziotti, ha tentato di dileguarsi tra i passanti in direzione della stazione, ma è stato prontamente bloccato dagli agenti prima che potesse accedere all’interno.

Il tentativo di fuga ha sin da subito insospettito i poliziotti, che hanno fatto altri approfondimenti sull’identità del ragazzo in Questura, a seguito dei quali è emerso che il soggetto, a dispetto della giovane età, aveva già tre pronunce di condanna passate in giudicato emesse dal Tribunale di Livorno per reati in materia di traffico di sostanze stupefacenti e per furti. La Procura della Repubblica di Livorno aveva spiccato, a febbraio di quest’anno, un ordine di carcerazione nei suoi confronti per una pena complessiva di 3 anni e 3 mesi di reclusione ed euro 1500 di multa. Notificato il provvedimento, il giovane è stato associato presso il carcere Don Bosco.
Nell’ambito dello stesso servizio, intorno alle 18,30 una volante del Reparto Prevenzione Crimine di Firenze, transitando per via Ulisse Dini, ha notato un giovane che alla vista della Polizia, si è infilato di Corsa all’interno di un minimarket. I poliziotti, scesi dal veicolo, sono entrati all’interno dell’esercizio per verificare quali fossero le reali intenzioni del giovane. Una volta acceduti, hanno notato il ragazzo mentre occultava all’interno di alcuni scatoloni un oggetto, sotto le urla del commerciante che lanciava all’indirizzo dello stesso vari improperi. Poi il giovane, nel tentativo di guadagnare l’uscita, ha cercato di travolgere senza riuscirvi i due agenti, che lo hanno bloccato e immobilizzato, ferendosi lievemente agli arti superiori. All’interno delle scatole, i poliziotti hanno trovato un cellulare marca Samsung Galaxy s7, di probabile provenienza furtiva. Condotto negli uffici della Questura, il giovane è stato denunciato per il reato di ricettazione, resistenza e lesioni a pubblico ufficiale.

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.