La Polizia in aiuto delle donne vittime di violenze, iniziativa a Pontedera

Si svolgerà un’iniziativa a Pontedera il 15 febbraio sia di mattina che di pomeriggio in piazza Curtatone con la partecipazione dell “Gruppo Eunice” dove sarà posizionato un camper della Polizia di Stato, che ospiterà una equipe multidisciplinare composta da idoneo personale della Polizia di Stato, nonché operatori specializzati della rete antiviolenza pronti a stabilire un contatto diretto con le donne e a raccogliere le testimonianze dirette di chi, spesso, ha paura a denunciare o a varcare la soglia di un ufficio di Polizia. L’obiettivo è quello di far emergere il fenomeno della violenza di genere, offrendo alle vittime il supporto di una equipe di operatori specializzati presenti all’interno del camper, prevalentemente di sesso femminile.

Nel solco delle iniziative di prevenzione e contrasto della violenza contro le donne, che la Polizia porta avanti da diversi anni, è stato sviluppato, a partire dal luglio 2016, il Progetto Camper – Il Camper della Polizia contro la violenza di genere. I dati dicono che l’attività delle Forze dell’ordine in ambito nazionale ha permesso negli ultimi anni di far diminuire i reati di genere: gli omicidi di donne in ambito familiare sono stati 117 nel 2014, 111 nel 2015, 108 nel 2016. Gli atti persecutori (circa il 76 per cento in danno delle donne) sono stati 12.446 nel 2014, 11.758 nel 2015, 11.400 nel 2016. I maltrattamenti in famiglia (circa l’81 per cento in danno delle donne) sono stati 13.261 nel 2014, 12.890 nel 2015, 12.829 nel 2016. Le percosse (circa il 46 per cento in danno delle donne) sono state 15.285 nel 2014, 15.249 nel 2015, 13.146 nel 2016. Le violenze sessuali (oltre il 90 per cento in danno delle donne) sono state 4.257 nel 2014, 4mila nel 2015, 3.759 nel 2016.
L’iniziativa ha suscitato notevole interesse tra i cittadini e tra le donne vittime di violenza, con migliaia di richieste di informazioni sviluppate ed approfondite in momenti successivi agli eventi di piazza.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.