Quantcast

Litiga con i vicini e gli tira addosso la spesa. Poi minaccia i carabinieri con una katana

Più informazioni su

Minacce, lesioni e resistenza a pubblico ufficiale. Con queste ccuse, i carabinieri della compagnia di Empoli hanno arrestato un uomo di 37 anni nato a Lucca, domiciliato a Cerreto Guidi.

A chiamare i carabinieri era stata, nella sera di ieri 15 ottobre, una donna di Stabbia, frazione di Cerreto Guidi. Ai militari, la donna ha raccontato che il suo vicino di casa la stava aggredendo. Arrivati sul posto, i carabinieri hanno trovato diversi vasi in terracotta distrutti davanti al portone dell’abitazione e alcuni generi alimentari sparsi nel vialetto. Dalla casa accanto un uomo che inveiva nei confronti di due persone (fratello e sorella): a scatenare la discussione pare ci sia stato un problema nella gestione dei cani da parte delle due famiglie. L’uomo, all’arrivo della pattuglia, ha cominciato ad offendere anche i carabinieri e, dopo pochi istanti, ha iniziato a brandire una katana verso di loro, minacciando che avrebbe tagliato la gola a tutti. I militari a quel punto, con non poche difficoltà, hanno bloccato l’uomo e lo hanno caricato in macchina per portarlo in caserma. Dopo la ricostruzione dei fatti, l’uomo è stato messo in arresto per aver scagliato i vasi e una busta della spesa all’indirizzo dei due fratelli (colpendo la donna che ha riportato lesioni), aver danneggiato le loro auto spaccando gli specchietti e minacciato i militari.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.