Ai pisani il bus costa meno: accordo tra Ctt, Comune e UniPi

Più informazioni su

Una modifica al piano tariffario per l’utilizzo del servizio di trasporto pubblico nel territorio pisano, a partire dagli abbonamenti con decorrenza gennaio 2019. Le novità ai prezzi del bus sono frutto di un accordo tra Ctt Nord, Università di Pisa, Comune di Pisa, Ardsu e Unidea. Tra le novità cè l’introduzione di un’unica tariffa mensile per tutti gli studenti UniPi e Ardsu a 16 euro, senza alcuna distinzione di reddito Isee.

Viene introdotta anche una tariffa ordinaria (quindi riservate a coloro che hanno un reddito Isee superiore a 36.152 euro) per i dipendenti del Comune e dell’Università di Pisa: l’abbonamento annuale urbano a 110 euro. Rimangono invariati, invece, gli importi del mensile urbano studenti Isee Unidea da 13 euro e l’annuale urbano Isee dipendenti Comune e UniPi a 60 euro. 
Novità anche per quanto riguarda il servizio extraurbano: per i dipendenti comunali e universitari sono state rivisti gli importi delle tariffe annuali Isee e sono state introdotte tariffe annuali ordinarie.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.