Vaccini, un bimbo su 100 non è coperto in Asl Toscana centro

Nell’area territoriale di Empoli, su 8462 nati tra il 2013 e il 2017, risultano non regolari 272 bambini. Nel territorio della Asl Toscana centro più in generale, i bambini nati dal 2013 al 2017 non regolari ad almeno una vaccinazione rappresentano il 4,3 % della popolazione. Il dato nella sostanza evidenzia e conferma la copertura vaccinale media dell’Azienda sanitaria che al 24esimo mese per i nati nel 2016, è stata per esavalente (antipolio) del 97,5%, per trivalente (morbillo) del 96,5%, superando ampiamente la soglia di sicurezza (95% di vaccinati).

Il dato dei bambini non regolari fa riferimento ai nati così come presenti nelle anagrafi sanitarie della Ausl Toscana centro e si riferisce a tutta la popolazione nelle fasce di età nido scuola dell’infanzia (i nati nel 2013 compiono 6 anni nel corso di quest’anno): è quindi indipendente dal numero di bambini che vanno al nido o alla scuola dell’infanzia e non va letto in relazione alla frequenza scolastica. Il territorio di Firenze registra la percentuale più alta (5,1%) dei bambini non regolari contro il circa 3,6% degli altri tre territori, Prato, Pistoia e Empoli. Su 26977 bambini nati nel periodo 2013-2017, 1376 sono i piccoli fiorentini che risultano non regolari ad almeno una vaccinazione.
L’Azienda sottolinea che la significativa e positiva crescita della copertura vaccinale non deve tuttavia riflettersi in un allentamento dell’impegno a consolidarla e a rafforzarla ancora. Le vaccinazioni costituiscono un importante strumento di prevenzione e pertanto la Asl rinnova l’invito a provvedere a chi non lo avesse ancora fatto. Da settembre 2018 è operativa in Toscana la modalità di interscambio informatizzato dei dati vaccinali tra scuole e Asl, che consente alle scuole di verificare direttamente sull’apposita piattaforma del Sistema Informativo Sanitario la regolarità vaccinale dei propri iscritti. 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.