Carenza medici, via a corso di formazione per non specializzati

Due delibere per garantire l’adeguato numero di medici per l’emergenza urgenza in periodo estivo.
Sono state approvate alla fine del mese di aprile, in grado di fornire delle risposte importanti: una per il reperimento di personale medico per il sistema di emergenza urgenza regionale, l’altra legata a provvedimenti (per tutta la durata della situazione di criticità nel sistema) che rappresentino un riconoscimento del valore dell’impegno del personale di pronto soccorso in relazione alle attuali carenze di organico.

In attuazione della prima delibera della giunta è stato pubblicato dalla Usl Toscana Centro l’avviso, che vale per tutto il territorio regionale, di selezione pubblica per titoli e colloquio tecnico professionale per l’ammissione di medici non ancora specializzati al corso biennale di formazione e lavoro nel sistema regionale dell’emergenza urgenza (periodo formativo 2019-2021).
Lo svolgimento dei percorsi formativi è per tutto l’ambito regionale dei servizi del sistema dell’emergenza urgenza ed i posti disponibili a livello regionale sono 150.

Sostieni l’informazione gratuita con una donazione

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.