“Basta rimandare”, mozione di Pieroni sulla Bientinese

“Non è più tempo di rimandare: è urgente realizzare un progetto preliminare che risolva definitivamente le criticità della strada pensando anche ad un nuovo tracciato”. Lo ha detto il consigliere regionale del Pd Andrea Pieroni annunciando la mozione che ha presentato per portare all’attenzione della giunta regionale la questione della strada che dalla piana di Lucca arriva fino alla costa pisana (Riapertura della Bientinese ai tir, enti divisi).

 

“Si tratta di una strada molto trafficata – spiega ancora Pieroni – che esercita una funzione ben oltre la dimensione provinciale in quanto collegamento tra l’autostrada A11 e la Fi Pi Li e infrastruttura fondamentale per l’area vasta. È opportuno dunque, a mio avviso, riprendere e sviluppare le ipotesi contenute nello studio di fattibilità realizzato nel 2010 dal gruppo di lavoro interistituzionale tra Regione, Provincia di Pisa e Provincia di Lucca per giungere ad un progetto che porti a superare le criticità strutturali che la strada presenta (dovute, soprattutto, alle caratteristiche geologiche del terreno, di natura alluvionale) e a garantire, di conseguenza, maggiore sicurezza agli automobilisti. Al momento continua a essere una delle arterie più pericolose del nostro territorio, il traffico dei mezzi pesanti è interdetto con conseguente aumento dei disagi e dei costi per le imprese del territorio e, nonostante questo, i rilevatori di velocità installati a luglio per monitorare i flussi di traffico hanno fotografato una situazione già nota: numero consistente di veicoli e limiti di velocità non sempre rispettati. Questa inoltre, risulta essere tra le strade più onerose per la manutenzione al punto che la Regione Toscana con l’ultima variazione di bilancio ha previsto lo stanziamento di 250mila euro da destinare a interventi di somma urgenza. Credo, dunque, che non sia più rimandabile una decisione definitiva sulla Provinciale 3: serve intervenire e serve farlo presto, per questo ho portato la vicenda all’attenzione della giunta regionale con l’obiettivo di procedere con le dovute valutazioni e gli interventi necessari”.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.