Quantcast

Alloggi Erp, nell’Empolese Valdelsa un piano di recupero e costruzioni da milioni di euro

Gli interventi previsti nell'Empolese Valdelsa sono in programma fino al 2026 grazie a finanziamenti e risorse intercettate dal gestore Publicasa

Un piano di azione che guarda fino al 2026 con un obiettivo prioritario: recuperare e implementare il patrimonio di alloggi di edilizia residenziale pubblica di proprietà dell’Unione dei Comuni Empolese Valdelsa, grazie a milioni di euro di finanziamenti e contributi intercettati e destinati a cambiare le prestazioni delle strutture. E’ quello presentato nella mattinata di oggi (21 giugno) dalla sindaca di Empoli, Brenda Barnini, delegata alla Casa e alle politiche abitative dell’Unione dei Comuni Empolese Valdelsa, e dal presidente di Publicasa, Sandro Piccini: hanno annunciato la programmazione degli interventi finanziati di nuova costruzione, recupero, manutenzione straordinaria ed efficientamento energetico degli edifici in gestione, programmati fino all’anno 2026 da Publicasa insieme a tutti i Comuni soci facenti parte del Lode Empolese Valdelsa.

Uno degli obiettivi principali dell’azienda che si occupa di gestire gli alloggi Erp di proprietà dei Comuni dell’Unione è lavorare quotidianamente per reperire finanziamenti statali, regionali e anche privati per realizzare nuove costruzioni e recuperi così da incrementare il patrimonio abitativo dei Comuni soci e tenere in efficienza gli edifici in gestione. Edifici costruiti prevalentemente tra gli anni Sessanta e gli anni Ottanta, che necessitano di interventi di manutenzione ordinaria quotidiana. Lo raccontano i numeri della gestione: circa 900 gli interventi all’anno che gli utenti richiedono e che Publicasa esegue con i fondi derivanti dagli affitti incassati, affitti il cui importo medio è di circa 117 euro mensili.

Nuova costruzione e recupero

In merito alle nuove costruzioni e recuperi sono in programma cinque interventi fra Castelfiorentino, Certaldo, Empoli, Fucecchio e Montespertoli. Andranno a incrementare il patrimonio di ulteriori 56 alloggi: saranno realizzati, secondo i criteri Near Zero Energy Building,  ovvero in classe energetica A le nuove costruzioni e in classe energetica B i recuperi. Questi interventi sono finanziati dalla Regione Toscana e dallo Stato: complessivamente l’importo dei finanziamenti ammonta a 6.797.084,80 euro. L’obiettivo è sostenere l’ambiente e aiutare gli utenti a contenere i costi dei consumi energetici di luce e gas.

Pinqua

Gli interventi cofinanziati con le risorse del programma innovativo nazionale per la qualità dell’abitare riguardano dieci azioni di efficientamento energetico e un intervento di domotizzazione di edifici parte del patrimonio in gestione, di proprietà dei Comuni di Cerreto Guidi (10 alloggi), Certaldo (28), Empoli (90), Fucecchio (21) e Montespertoli (12). Sono finanziati al 50% con fondi del Pnrr e al 50% con fondi dei Comuni proprietari. Complessivamente l’importo dei progetti ammonta a 3.201.573,46 euro.

Legge 80/2014

Gli interventi riguardano manutenzioni straordinarie degli edifici, principalmente rifacimenti di coperture e facciate, ubicati fra Castelfiorentino (36 alloggi), Certaldo (8), Empoli (24) e Montespertoli (12). Per quanto riguarda il progetto di Empoli l’edificio interessato si trova in via Val Pusteria: i lavori sono in corso d’opera. A Montespertoli, l’edificio interessato è in via dei Mandorli: i lavori sono in fase di affidamento. Relativamente all’edificio che si trova in via Profeti a Castelfiorentino e a quelli che si trovano in via Marx a Certaldo, i lavori sono in fase di progettazione. I progetti sono finanziati grazie a risorse statali con legge 80 del 2014: l’importo complessivo dei finanziamenti è di 1.058.561,46 euro.

Superbonus 110%

Publicasa sta cercando di finanziare con la cosiddetta misura del Superbonus 110% un’altra parte di azioni, affidandosi alla formula del partenariato pubblico privato. Il ruolo di Publicasa è trovare soggetti interessati, affidare loro la progettazione e la realizzazione e monitorare l’andamento a ogni fase esecutiva: ha pubblicato un avviso esplorativo a maggio 2021 che proponeva 8 lotti di intervento per complessivi 27 edifici fra i comuni di Fucecchio, Capraia e Limite, Montelupo Fiorentino, Cerreto Guidi, Empoli, Vinci, Gambassi Terme, Montaione e Castelfiorentino, per un totale di 318 alloggi. A oggi sono state ritenute ammissibili proposte su 6 lotti che potranno accedere alla successiva fase di gara, in pubblicazione. Il valore complessivo dei contratti ammonta a 34.130.670,85 euro.

Fondo complementare Pnrr

Sono previsti 28 interventi di efficientamento energetico finanziati con queste risorse. Riguardano principalmente la sostituzione di finestre e sistemi di termoregolazione degli impianti di riscaldamento degli alloggi.  Per questa misura di finanziamento, l’azienda ha scelto di impiegare i fondi nella sostituzione di finestre sugli edifici in gestione alla luce del grande incremento di richieste di manutenzione registrato negli ultimi anni, con conseguente aumento dei costi di gestione. Saranno interessati 28 edifici fra Castelfiorentino, Cerreto Guidi, Certaldo, Empoli, Fucecchio, Gambassi Terme, Montaione, Montespertoli e Vinci, per 270 alloggi. L’importo complessivo del finanziamento concesso ammonta a 2.481.796,72 euro. A questi ‘capitoli’, si aggiungono gli interventi di ripristino funzionale degli alloggi Erp: per l’annualità 2021, il totale dei lavori ammonta a 222.480,50 euro, suddivisi fra strutture presenti a Castelfiorentino, Cerreto Guidi, Certaldo, Empoli, Fucecchio, Gambassi Terme, Montaione, Montelupo Fiorentino, Montespertoli e Vinci. Si tratta di alloggi in gestione che si sono liberati e che sono da ristrutturare. L’importo del finanziamento in arrivo da Regione Toscana ammonta a 282.298,75 euro. Al termine dei lavori, gli alloggi verranno assegnati agli aventi diritto in graduatoria.

“Publicasa spa è una società snella ed estremamente funzionale, che riesce a essere molto competitiva, rispetto ad aziende di gestione dell’edilizia residenziale pubblica ben più grandi e strutturate, attraverso le professionalità eccellenti presenti nella società – ci tiene a sottolineare il presidente Piccini – Una competitività che si ritrova nella grande mole di lavoro e di investimenti che abbiamo messo in cantiere e che dovremo realizzare nei prossimi anni. Lavori che consentiranno di riammodernare, a partire dai fabbricati più vecchi, quasi integralmente il patrimonio pubblico che ci è stato affidato in gestione. Oggi i soci hanno approvato il bilancio con un piccolo utile e che vede una società al servizio dell’Unione dei Comuni con un doppio mandato che va dalla gestione e manutenzione del patrimonio pubblico a un servizio verso gli assegnatari che rappresentano categorie fragili, con situazioni estremamente differenti tra loro e che necessitano di percorsi di ascolto e di assistenza quotidiana e  personalizzata. Una società che pur rispondendo alle norme del Codice Civile fa anche, insieme alle Istituzioni, della gestione sociale del bene pubblico uno dei cardini della propria azione”.

La sindaca Barnini, in qualità di delegata a Casa e politiche abitative dell’Unione dei Comuni, spiega: “Publicasa è una società importante per i Comuni: gestisce uno degli aspetti più sensibili e rilevanti della nostra comunità. La gestione dell’edilizia residenziale pubblica rimane per i Comuni la principale leva con cui realizzare politiche abitative sul territorio dell’Unione dei Comuni. Come sindaci a livello di area, abbiamo fatto altre scelte, ovvero costruire un sistema di emergenza abitativa, ma evidentemente il ruolo che continua a svolgere l’Erp è quello più preminente per i numeri, si parla di più di 1500 abitazioni a livello di area, e per la modalità di gestione. La gestione consente di dare risposte di medio e lungo periodo e concede ai cittadini di avere accesso al patrimonio: entro qualche anno, avremo a disposizione 56 nuovi alloggi. Mi rammarico tuttavia che non esista una scelta politica nazionale che vada nella direzione della crescita del patrimonio Erp, un’esigenza non solo dell’Empolese Valdelsa. Per quanto concerne rigenerazione ed efficientamento energetico, grazie al lavoro di Publicasa anche gli oltre 1500 alloggi di proprietà pubblica, dove risiede anche chi ha più bisogno, non rimarranno indietro, migliorando dal punto di vista del valore e della qualità della vita offerta agli inquilini. La lotta alle disuguaglianze parte anche da questo tipo di intervento che mette al centro l’efficientamento energetico e la qualità dell’abitare”.

Sostieni l’informazione gratuita con una donazione

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.