Il Welfare aziendale nel contratto di Associazione Conciatori: l’accordo

L'ok di Cgil, Cisl e Uil. Ecco come aderire

La prima piattaforma welfare per le aziende conciarie potrà essere personalizzata sulle esigenze dei lavoratori e delle aziende: il premio integrativo di zona che verrà elargito nella prossima primavera estate potrà, quindi, essere trasformato completamente in welfare.

E’ questa la novità nell’ambito del contratto integrativo di zona che sarà pagato nel 2020 e che l’Associazione Conciatori di Santa Croce sull’Arno e i sindacati di settore Cgil, Cisl e Uil hanno concordato di introdurre.

Nasce così la prima piattaforma web a livello nazionale per il settore conciario: la piattaforma Associazione Conciatori -welfare bit, in collaborazione con Onebroker. Per supportare le aziende e i lavoratori nell’attivazione di questo servizio saranno organizzati incontri e seminari rivolti ai consulenti del lavoro, alle concerie, ai dipendenti delle concerie e a coloro che sceglieranno di utilizzare lo strumento welfare per il proprio premio integrativo.

Sarà inoltre attivato uno sportello fisico con personale Associazione Conciatori e Onebroker nella sede dell’Associazione Conciatori. Questo potrà supportare i dipendenti nell’uso corretto dello strumento realizzato. Tutte le aziende della filiera possono aderire all’iniziativa prendendo contatti con l’Associazione Conciatori.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.