Home Restaurant, Campolo: “Una grande vittoria per il settore”

"La sentenza rappresenta un precedente importante"

“Questa sentenza rappresenta un importantissimo precedente e oltretutto è l’ennesima conferma per lo sviluppo del fenomeno del Social Eating sul territorio italiano”. Così Gaetano Campolo, Ceo di Home Restaurant Hotel, commenta la sentenza del giudice di pace che “punisce” il Comune di Montopoli Valdarno per aver chiuso un home restaurant.

“Una grande vittoria per il settore”, la definisce Campolo perché “Grazie a Home Restaurant Hotel, chiunque ha la possibilità di poter avviare un Home Restaurant, un’iniziativa privata che permette la condivisione della passione per la cucina, il territorio e le tradizioni”.

Raccontando la vicenda, che risale al 2016 con l’ordinanza di chiusura contro un Home Restaurant per la mancata presentazione della Segnalazione certificata di inizio attività, Campolo sottolinea che “Il malcapitato cittadino colpito dall’ordinanza non si fa intimorire e presenta ricorso, ottenendo un esito vincente” e che “In sostanza, il Giudice respinge in toto le pretese avanzate dal Comune che non è stato in grado di fornire in giudizio una prova adeguata dei fatti costituitivi della pretesa sanzionatoria della pubblica amministrazione”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.