Crédit Agricole, 100 milioni di euro alle aziende che si impegnano per l’ambiente

Condizioni vantaggiose per chi investe in sostenibilità

Un aiuto a chi aiuta l’ambiente. Con questa volontà, il gruppo bancario Crédit Agricole Italia ha stanziato un plafond di 100 milioni di euro per finanziamenti a condizioni vantaggiose a sostegno delle imprese virtuose negli investimenti green e nell’economia circolare, a conferma della sua storica attenzione per la sostenibilità.

I finanziamenti sono destinati alle aziende che hanno realizzato o hanno in programma investimenti in ottica di riduzione di Co2 (risparmio energetico, trasformazione linee di produzione, rigenerazione impianti) e alle imprese che utilizzano o si struttureranno per utilizzare nel proprio ciclo produttivo materiali riciclati (circular economy).

Potranno accedere anche le società che hanno ricevuto la certificazione B-Corp o che si sono trasformate in “Società Benefit” e tutte quelle aziende medio-piccole che opereranno interventi per lo sviluppo di fonti energetiche rinnovabili (impianti fotovoltaici, a biogas/biomasse, idroelettrici), efficientamento energetico, eco-innovazione, riciclo e rinnovo materiali (riduzione imballaggi di plastica, risparmio idrico, riciclo rifiuti) nonché rinnovo del parco circolante per acquisti in leasing di veicoli a basso impatto ambientale (elettrico, ibrido, metano, etc.) grazie a Crédit Agricole Leasing Italia, la società di leasing del Gruppo.

La politica di responsabilità sociale d’impresa del Gruppo Bancario Crédit Agricole Italia, raccontano, “è da sempre al centro della sua identità di banca utile e trasparente. Una filosofia che si integra con l’offerta commerciale e riguarda tutte le linee di business, oltre a essere un fattore di performance globale e un potente vettore di innovazione.

Per il Gruppo la sostenibilità è un percorso cominciato da molto tempo, ormai parte integrante del suo Dna. Non a caso Crédit Agricole è conosciuta come la Banca Verde e la Banca del Clima e uno dei tre pilastri del suo Piano a medio termine 2022 è proprio la sostenibilità”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.