Pontedera, Prefetto e Questore incontrano gli imprenditori di Gello

Appuntamento il 4 febbraio con Confcommercio

L’appuntamento è per martedì 4 febbraio alle 10,30. Il prefetto di Pisa Giuseppe Castaldo ha convocato un incontro, sollecitato dalla ConfCommercio, per la questione sicurezza a Gello di Pontedera. 

Dopo l’assemblea degli imprenditori sul tema dei furti e più in generale della sicurezza infatti, Confcommercio Provincia di Pisa ha inviato al Prefetto e al questore Paolo Rossi una lettera per evidenziare il problema e sottolineare la necessità di un intervento.

“Ringraziamo il prefetto di Pisa e il questore che hanno accolto prontamente la nostra richiesta – il commento del direttore di Confcommercio Provincia di Pisa Federico Pieragnoli -. Si tratta di un segnale estremamente positivo che ci permette di guardare con fiducia all’evolversi della situazione a beneficio delle imprese della zona industriale. Siamo convinti che, ciascuno per il proprio ruolo e le proprie competenze, nella collaborazione di tutti, forze dell’ordine, associazione di categoria, amministrazione comunale e aziende, si riesca a fare un buon lavoro e a migliorare sensibilmente le cose. Anche il comune di Pontedera si è impegnato in questa direzione e così un primo, concreto risultato è stato raggiunto: gli imprenditori di Gello non sono più soli”.

Già nella giornata di martedì, in via preliminare, un primo incontro tecnico sulla sicurezza di Gello si è svolto al commissariato di polizia di piazza Trieste a Pontedera. Per Confcommercio erano presenti il coordinatore sindacale Alessio Giovarruscio e la responsabile della Valdera Valentina Savi, ricevuti nell’occasione dall’Ispettore di polizia Michele Manzi che ai rappresentanti degli imprenditori ha confermato come il fenomeno sia ben presente alla forze dell’ordine e che a breve ci saranno ulteriori sviluppi.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.