Quantcast

Coronavirus, “Solo chi sarà pronto potrà riaprire domani”: ecco le disposizioni regionali

Dispositivi di protezione personale, sanificazioni e file: gli obblighi per librerie e negozi di abbigliamento bambini

“E’ importante discutere sul quando si riapre, ma soprattutto sul come. Se con il coronavirus dovremo imparare a convivere, è meglio farlo nel migliore dei modi da subito”. Così il governatore della Regione Toscana Enrico Rossi ha annunciato che cartolerie, librerie e negozi di abbigliamento per bambini e neonati potranno riaprire sì domani 14 aprile come previsto dal Decreto del presidente del consiglio dei ministri Giuseppe Conte, ma solo se saranno in grado di rispettare certe regole.

A partire dalla sanificazione straordinaria dei locali e degli impianti di aerazione, senza la quale riaprire non sarà possibile. Rossi ha anche ribadito che nessuno dovrà andare al lavoro in presenza di febbre o altri sintomi tipici dell’influenza: “Il datore di lavoro dovrà assicurarsi che ogni dipendente che entra a lavoro non ha questi sintomi”.

Lo spostamento da casa al luogo di lavoro dovrà essere in sicurezza, quindi se di usano mezzi pubblici o auto privata, il lavoratore deve indossare guanti e mascherina, che dovranno essere garantiti dal datore di lavoro.

Sul posto di lavoro sarà necessario lavarsi spesso le mani e indossare guanti e mascherine. “Pensiamo che la distanza giusta tra lavoratore e lavoratore dovrà essere di poco meno di 2 metri e con pannelli di protezione nelle zone di pagamento e casse in presenza di pubblico”.

Poi accessi scaglionati e regolamentati, con distanza rispettata anche all’esterno, mentre si sta in fila. “Prevediamo in più l’obbligo anche per l’utente, per chi va in negozio, di indossare la mascherina e poi di igienizzarsi le mani prima di entrare e poi indossare guanti monouso”.

Infine, “Disponiamo che questi negozi siano sanificati due volte al giorno. Chi sarà pronto per partire domani potrà farlo, chi non sarà pronto lo farà nei prossimi giorni”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.