Il Consorzio Toscana Nord accorcia le distanze per rispondere al cittadino

Sul sito dell'Ente si può leggere il piano dei lavori per il 2020 con le varie tempistiche

L’emergenza in corso non limita l’azione del Consorzio di bonifica 1 Toscana Nord sul territorio, che in questo periodo è impegnato ad avviare le attività di manutenzione primaverili sui corsi d’acqua e, contemporaneamente cerca di annullare la distanza imposta dal Covid 19, mettendo in campo una rete di rapporti e collaborazioni con i Comuni per essere ancora vicino alla cittadinanza.

La collaborazione avviata con le amministrazioni comunali, prevede infatti la condivisione del piano di manutenzione del Consorzio, una banca dati che contiene tutti gli interventi di manutenzione dei corsi d’acqua che l’Ente di bonifica effettua su canali, fossi, fiumi e torrenti che ha in gestione. Questa condivisione consente agli operatori dell’ufficio relazioni al pubblico di acquisire tutte le informazioni necessario per fornire immediatamente gran parte delle risposte alle richieste dei cittadini.

Infatti sono molte le segnalazioni e domande che arrivano al Consorzio, tramite e-mail, e tramite whatsapp, ma anche agli Urp dei Comuni, su questioni circa i corsi d’acqua quali, ad esempio, le richieste di manutenzione, gli interventi per la rimozione di ostacoli al deflusso delle acque o per la ripresa di frane sulle sponde. Fino ad oggi, quando la segnalazione del cittadino arrivava agli Urp comunali, questi la giravano al Consorzio. E l’Ente consortile rispondeva all’Urp: che, solo alla fine del percorso, inoltrava la risposta al cittadino. Con questa semplificazione si risparmia tempo per la risposta agli utenti; e risparmiano tempo anche gli operatori degli Enti. Inoltre, il Consorzio ha pubblicato, sulla home-page del proprio sito istituzionale www.cbtoscananord.it, il piano di manutenzione per il 2020: tutte le tempistiche dei lavori sono quindi a disposizione diretta dei cittadini, che possono consultare facilmente queste informazioni.

“Allargando la collaborazione si crea di fatto una rete di informazioni tra il Consorzio e i Comuni che consentirà di rispondere più facilmente e più velocemente alle segnalazioni dei cittadini – spiega il presidente del Consorzio, Ismaele Ridolfi – La condivisione delle informazioni relative alla nostra attività e al territorio aiuta infatti ad evitare le sovrapposizioni perché mette in condizioni gli URP di rispondere direttamente e immediatamente ai cittadini quando fanno segnalazioni che riguardano la nostra attività”.

La neonata collaborazione è stata ampiamente illustrata nel corso di una prima conferenza interattiva a cui hanno preso parte gli operatori Comuni di Calcinaia, Fosdinovo, Massa, Camaiore, Lucca, Tresana e Capannori e che verrà estesa a tutte le amministrazioni del territorio gestito dal Consorzio 1 Toscana Nord, che sono state invitate a partecipare. Il supporto da parte dell’Ente consortile rimane sempre quando le questioni poste saranno più complesse e per tutte le segnalazioni che riguardano questioni straordinarie legate ai corsi d’acqua, come le frane o le istruzioni o i lavori strutturali.

“La risposta molto positiva a questa iniziativa ricevuta delle amministrazioni comunali fa ben sperare per il consolidamento della collaborazione tra le istituzioni del territorio che si traduce in un vicinanza sempre più stretta con i cittadini, perfino in questi periodi difficili”, conclude il presidente Ismale Ridolfi.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.