Quantcast

Fiom Cgil: “Sciopero e reinternalizzazione dei lavoratori Sittel se si cambia il Contratto”

L'azienda ha comunicato la disdetta del Ccnl Metalmeccanico il 30 aprile

“Contro la disdetta del Contratto collettivo nazionale di lavoro metalmeccanico, sono state proclamate 8 ore di sciopero per la giornata di domani martedì 5 maggio, su tutto il territorio nazionale”. Sittel, infatti, azienda che lavora per Telecom, ha diverse sedi – e quindi dipendenti – anche a Campi Bisenzio, Grosseto, San Miniato.

A San Miniato Basso, nell’azienda lavorano 35 persone, 80 dipendenti sono a Campi Bisenzio e 60 a Grosseto. “Una decisione inaccettabile – l’hanno definita Barbara Tibaldi, segretaria nazionale Fiom Cgil e responsabile telecomunicazioni e Stefano Angelini della Fiom Cgil di Firenze – quella di voler procedere con la disdetta del Ccnl Metalmeccanico e dei contratti integrativi aziendali, che è stata comunicata alle organizzazioni sindacali il 30 aprile scorso per dare avvio all’applicazione a partire da agosto del contratto delle Telecomunicazioni”.

Una decisione che non accoglie il favore della Fiom, che qualora “l’azienda non provvederà a ritirare immediatamente tale decisione”, chiederà a Telecom “la reinternalizzazione di tutti i lavoratori della Sittel che attualmente sono in cassa integrazione, visto che si tratta di un’azienda strategica nel settore delle installazioni telefoniche che svolge attività prevalentemente per Telecom”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.