Crédit Agricole con imprese e famiglie per il bonus ristrutturazione

Pronto anche un modello di servizio “omnicanale” per la sottoscrizione delle polizze assicurative

Crédit Agricole Italia si rende disponibile a sostenere gli interventi di riqualificazione, efficientamento energetico e adeguamento sismico degli immobili, previsti dal Decreto Rilancio. Tra le varie misure, il Decreto prevede agevolazioni fiscali fino al 110% sul costo degli interventi, dando la possibilità ai privati e ai condomini di scegliere se beneficiare immediatamente dello sconto in fattura in alternativa alla detrazione e all’azienda che cura i lavori di cedere il credito d’imposta.

In attesa delle disposizioni attuative dell’Agenzia delle Entrate, Crédit Agricole Italia sta mettendo a punto un pacchetto di misure che prevede finanziamenti ad hoc e servizi dedicati ad aziende, condomini e privati, in grado di offrire la liquidità necessaria a sostenere il periodo di esecuzione dei lavori.
In questo modo il Gruppo contribuisce al rilancio economico del Paese e al miglioramento del patrimonio edilizio, anche in una logica green.

L’iniziativa si aggiunge a quelle messe in campo nei mesi scorsi dal Gruppo per imprese e famiglie, con uno stanziamento di 10 miliardi di euro dedicati a finanziamenti, moratorie su mutui e leasing e messa a disposizione di liquidità.

Crédit Agricole Italia inoltre, mette a disposizione dei propri clienti un modello di servizio “omnicanale” per la sottoscrizione delle polizze assicurative di Crédit Agricole Assicurazioni, la Compagnia assicurativa del ramo danni del Gruppo. Grazie a questo nuovo modello i clienti potranno scegliere come utilizzare tutti i canali disponibili per acquistare una polizza: dalla filiale all’Home Banking, al contatto telefonico con il servizio clienti o con il gestore da remoto. La clientela potrà, ad esempio, richiedere un preventivo in filiale, contattare il servizio clienti per un chiarimento e terminare l’acquisto della polizza tramite Home Banking.

L’omnicanalità consente inoltre una maggiore velocità del processo di acquisto grazie alla digitalizzazione di tutte le fasi previste e alla riduzione del numero di firme. “La recente esperienza del lockdown – per Marco Di Guida, amministratore delegato e direttore generale di Crédit Agricole Assicurazioni – che ha costretto gli Italiani e i nostri clienti a restare in casa ha confermato la necessità di accelerare l’evoluzione dei processi di vendita delle polizze assicurative verso modalità sempre più digitali e semplificate, in modo da consentire il mantenimento di una relazione anche a distanza e in maniera ‘paperless’. La relazione umana, stabilita in filiale con il proprio gestore, resta, tuttavia, il punto cardine del nostro modello di servizio: il Gruppo Crédit Agricole, infatti, si pone da sempre come 100% umano e 100% digitale”.

“Vogliamo offrire – aggiunge Gianluca Bisognani, responsabile direzione marketing e digital di Crédit Agricole Italia – ai nostri clienti un’esperienza realmente personalizzata, grazie alla libertà di scegliere come e quando iniziare e concludere l’acquisto della polizza. L’omnicanalità infatti prevede un’integrazione funzionale tra canale fisico, digitale e servizio clienti. Crediamo che l’innovazione tecnologica, anche in questo caso, potrà aiutarci a rispondere sempre meglio alle esigenze della clientela, in un momento in cui il bisogno di protezione e di cura, abbinato alla semplicità di acquisto, è sempre più importante”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.