Micam e Lineapelle, cuoio e calzature ripartono dalle Fiere foto

Più di 800 espositori dal 20 al 23 settembre

La voglia di ripartire è tanta. E, a questo punto, è anche una necessità per l’economia, in stand by poco dopo le stesse fiere, ma di febbraio. Quella che si prepara a Milano, quindi, è l’occasione di tornare indietro, per saltare in avanti e riprendere una routine che manca. Certo, con le norme anticontagio, gestire appuntamenti di questa portata non sarà facile.

Micam

L’edizione numero 90 del Salone Internazionale della Calzatura, a Fiera Milano dal 20 al 23 settembre 2020, si prepara a mettere in mostra le proposte di oltre 500 aziende e vede già confermata la presenza di oltre 5mila buyer internazionali provenienti soprattutto da Italia ed Europa.

“Micam Milano – per il presidente Siro Badon – sarà la prima manifestazione di grandi dimensioni che si terrà a Fiera Milano Rho dopo il lockdown e rappresenta l’occasione concreta per le nostre aziende del comparto calzaturiero di far ripartire il business. È il primo appuntamento per sviluppare la campagna vendita di un settore strategico per il Made in Italy. L’incontro in fiera rimane la via privilegiata per procedere alle contrattazioni degli ordini dopo aver toccato con mano i campionari e soprattutto, partecipando alla rassegna, ci si confronta con i colleghi e gli operatori del settore per capire dove va il mercato, cogliendone in anticipo i trend. Tengo inoltre a sottolineare che, l’erogazione di un finanziamento alle aziende italiane che partecipano a manifestazioni internazionali da parte del Governo, sia una soluzione concreta per far ripartire il settore sui mercati internazionali. Grazie ai fondi messi a disposizione da Simest, si potrà partecipare alla rassegna espositiva con contributi agevolati e a fondo perduto”.

Micam Milano occuperà i padiglioni 1, 2, 3, 4 e 6. I padiglioni 1 e 3 cambieranno la denominazione in premium e ospiteranno la proposta più esclusiva di Micam e, per la prima volta, ci sarà un’area occupata da Mipel (fiera internazionale più rappresentativa della pelle e della borsa) e da TheOneMilano Special, featured by Micam (salone del prêt-à-porter femminile) per un format originale e promettente che offrirà un’opportunità inedita ai buyer in visita. L’area Micam X, il laboratorio di idee dedicato all’innovazione, offrirà incontri e iniziative dedicati ai quattro grandi temi lanciati all’edizione di febbraio 2020: Retail del futuro, Sostenibilità, Tendenze e materiali, Heritage & Future.

Non può esserci vera ripartenza per il settore se non costruendo il futuro insieme ai giovani: per questo tornerà l’area a loro dedicata, confermando la vocazione di Micam nella valorizzazione dei talenti più promettenti. La tutela della salute degli espositori, dei visitatori e del personale coinvolto nell’organizzazione della manifestazione sarà garantita dalle linee guida messe a punto con Fiera Milano per garantire i massimi standard di sicurezza.

La presenza di queste e altre misure assicurerà a buyer ed espositori tutte le opportunità per svolgere il proprio lavoro, incontrarsi e fare affari, con la massima comodità, fruendo di tutti i servizi della manifestazione in modo diretto e immediato.

Lineapelle

Lineapelle, a new point of view si svolgerà martedì 22 e mercoledì 23 settembre 2020 negli spazi di Fieramilano Rho, in concomitanza e sinergia con Micam, Mipel, The One e Homi – Fashion & Jewels all’interno dei padiglioni 5 e 7 di Fieramilano Rho. Alla luce dell’attuale situazione sanitaria in Italia e grazie al supporto logistico e organizzativo di Fieramilano, l’evento conferma le sue date e le modalità di assoluta sicurezza a garanzia della salute di espositori e visitatori e si pone, insieme ai saloni concomitanti, come un indispensabile momento di rilancio e ripartenza per settori strategici della fornitura e della manifattura made in Italy che, nei mesi scorsi, hanno subito pesanti battute d’arresto a causa della pandemia.

Gli ultimi dati congiunturali disponibili, elaborati dal Servizio Economico di Unic, Concerie Italiane su dati Istat, parlano, purtroppo, molto chiaro: nel periodo gennaio-maggio 2020, l’emergenza sanitaria globale ha inciso in modo fortemente negativo su produzione e interscambi commerciali di ogni livello. Nei primi cinque mesi dell’anno, dunque, l’industria conciaria italiana ha perso il 32% del fatturato stagionale e il 24% della produzione in volume su base annua. Per quanto riguarda l’export di pelli finite i cali sono del 35% in valore e del 26% in volume.

Lineapelle, a new point of view ospiterà 320 espositori provenienti da 14 Paesi. Esporranno le collezioni immaginate per la stagione atunno inverno 2021/22 e basate sulle suggestioni creative elaborate dal Comitato Moda Lineapelle. Il tema aggiorna il mood dell’edizione di febbraio 2020 di Lineapelle (la semplificazione) e lo attualizza in The Era Of Simpliflying 2 – Slow Is The New Hot: “Si modificano i tempi che scandiscono le nostre vite. Non è più la fretta a condizionare le scelte, ma il valore. Si apre una nuova era che porta con sé una voglia di alta definizione”.

In tempo reale, saranno realizzati collegamenti personalizzati e servizi in streaming su misura, con clienti di Cina, Corea, Giappone, Usa annullando con un click la loro forzata distanza.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.