Quantcast

Affrontare la disoccupazione dovuta al coronavirus

Trovare lavoro non è mai stato semplice. Hai fatto sforzi immensi per la tua carriera in tutta la tua vita. Buone scuole, ottimi voti, stage, corsi, certificati, reti … Tutto per avere un futuro migliore. Chi avrebbe mai detto che ci sarebbe stato un virus che avrebbe cambiato il sistema e avrebbe chiuso dentro le persone per un tempo imprecisato? Ci avremmo creduto se qualcuno ce lo avesse detto o avremmo pensato che questa persona fosse pazza?
Purtroppo il coronavirus ha cambiato tutte le regole del mondo. Indossiamo mascherine ogni giorno, non possiamo viaggiare, incontrare gli amici, non possiamo neanche mangiare fuori senza pensarci due volte. Molte persone ora lavorano da casa, forzate a prendersi delle ferie non pagate, o peggio, a trovarsi all’improvviso disoccupati.
Perdere il lavoro scatena un declino per la salute mentale. E durante l’esplosione del coronavirus, la disoccupazione è una realtà spiacevole per molte persone in tutto il mondo.

Gli esperti rivelano come gestire il tuo benessere emotivo nel caso in cui ti fossi trovato senza lavoro durante la pandemia del COVID-19:

Chiediti se stai BENE
La disoccupazione è uno shock e tutti rispondono diversamente. Se la nuova pandemia del coronavirus ti ha portato alla perdita del lavoro,sappi che non sei il solo a sentire un mix di emozioni diverse.

Le persone disoccupate rischiano maggiormente di soffrire di depressione, con sintomi che peggiorano per chi è senza lavoro per sei o più mesi. Una Ricerca del 2017 dell’Università di Leipzig, Germania, è arrivata ad una simile conclusione: i lavoratori disoccupati da più tempo e più anziani sono più a rischio di soffrire di depressione rispetto al resto della popolazione. In più, uno studio del 2015 ha rivelato che le probabilità di depressione sono tre volte più alte per i lavoratori disoccupati giovani (18-25) rispetto alle loro controparti.

Fai un passo indietro, nota se ti senti fuori controllo e se hai bisogno di supporto professionale. Se è così, chiedi aiuto ad un professionista, anche se trovare delle opzioni economiche richiede del tempo.

Non stare solo, anche durante il distanziamento sociale

L’ansia e la depressione sono effetti collaterali della perdita di lavoro, ma è importante non cadere nella trappola dell’isolamento. Molte persone, soprattutto i single o quelli che vivono da soli, non hanno contatti significativi con persone fuori dal lavoro. Quindi quando una persona relativamente isolata perde i suoi amici del lavoro, perde anche una gran parte della sua rete sociale.

Renditi conto che non sei il solo ad aver perso il lavoro a causa dell’impatto straordinario dell’esplosione del coronavirus. Molte persone affrontano le tue stesse difficoltà. Contatta i tuoi colleghi, familiari o amici attraverso chiamate, e-mail e videochiamate.

Cambia la tua storia

Identificare te stesso con quello che fai per lavoro non è necessariamente una cosa negativa. Tuttavia, identificarti con il tuo lavoro lo è. Supporre che siamo ciò che facciamo per soldi è uno sbaglio che molti di noi fanno. Ricordati chi sei al di fuori del tuo lavoro e sii cosciente della storia che racconti a te stessa.

Scomponi la tua giornata in piccoli compiti

Ogni grande compito come trovare un nuovo lavoro può essere scomposto in piccoli passi. Fai una lista con un paio di cose da fare ogni giorno. Aggiornare la tua pagina LinkedIn, creare un nuovo curriculum in diversi formati, esercitarti con un programma relativo al tuo campo, imparare una nuova lingua sono tutte cose basate su piccoli passi che possono portarti in cima un giorno. Per un nuovo curriculum controllare i servizi cv professionali.

Attieniti ad una routine 


Avere una giornata strutturata è importante per il tuo benessere. Svegliati alla stessa ora, mangia agli orari tradizionali e crea un programma giornaliero. Altrimenti potresti cadere nel circolo di “che senso ha svegliarsi”. Il tuo lavoro non era lo scopo della tua esistenza e hai ancora una vita e molte cose da fare.

Trova soluzioni pratiche a problemi immediati 


Nel clima corrente trovare un nuovo lavoro potrebbe essere difficile e potrebbe volerci più di quello che speri. Quindi concentrati su come risolvere i problemi che stai affrontando. Ciò include cercare aiuti governativi, parlare con il tuo proprietario di casa per uno sconto sull’affitto, o contattare la tua banca e i gestori dei tuoi servizi per iscriverti a programmi per emergenze.

Allenati 


È stato provato che un’attività regolare aumenti la tua sicurezza e contribuisca ad una mentalità resiliente e in più rilascia quelle endorfine così benefiche. Muoviti almeno una volta al giorno, preferibilmente all’aperto, anche solo per una passeggiata. Se non vuoi uscire a causa della pandemia, hai anche molte opzioni casalinghe. Puoi anche farlo con amici o i compagni di palestra nei vostri appartamenti: chi dice che le riunioni su zoom siano solo per il lavoro?

Evita droghe e alcol

Alcune ricerche provano che il consumo di alcol, come nelle sbronze colossali, siano più comuni tra le persone disoccupate. Anche se dopo aver bevuto ti senti più rilassato, sai anche che non aiuta effettivamente la situazione. Stai lontano dall’alcol e le sostanze e fai buon uso del tempo che hai a disposizione. Ti ricordi dei libri che ti aspettano sulla mensola da un mese? La lingua che hai sempre trovato affascinante? Non era il tuo sogno suonare il flauto al liceo? Ora hai tempo di investire su te stesso!

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.