San Miniato, 25mila euro per le attività economiche in forma associata

Ammonta a 25mila euro il contributo stanziato dal Comune di San Miniato e destinato ai tre Ccn territoriali e ad altre attività gestite in forma associata. “Uno sforzo – spiega l’assessore al commercio Elisa Montanelli – che l’amministrazione comunale ha voluto mettere in campo per far sentire la propria vicinanza alle attività economiche che, in quest’anno, hanno sofferto molto per l’emergenza sanitaria. Abbiamo cercato di mettere in atto un contributo destinato ad interventi mirati, in modo da sostenere progetti già esistenti e permettendo, allo stesso tempo, che venissero realizzati quelli ancora in cantiere”.

Per quanto riguarda l’attività dei Ccn, il contributo annuale che solitamente è di 2mila euro ciascuno, era già stato incrementato stanziando altri 1.500 euro per ognuno, a sostegno di tutte le iniziative programmate durante l’anno. “Ci sembrava importante – spiega ancora l’assessore – dare una prima spinta in vista di una seconda parte dell’anno che si prospettava già molto complessa, ma non ci siamo fermati qui. Abbiamo infatti deciso di stanziare ulteriori 2mila euro per ogni Ccn, grazie all’ultima variazione di bilancio, proprio per andare a dare nuova linfa nel periodo natalizio, uno dei momenti molto attesi da tutte le attività, che quest’anno rischia di scivolare via lasciando molti in difficoltà, per un sostegno complessivo di quasi 17mila euro”.

Il contributo di 2mila euro interessa gli addobbi, le luci natalizie e le iniziative che ciascuno dei tre Ccn ha pensato per il proprio territorio. “A San Miniato – spiega Edi Gori, presidente del Ccn di San Miniato – avevamo già provveduto, con il contributo di commercianti e cittadini, ad acquistare piccoli cipressi per addobbare gli ingressi dei negozi e delle abitazioni. Abbiamo perciò destinato il contributo del Comune ad un progetto di valorizzazione del commercio comprendente, tra le altre cose, la realizzazione di shoppers riutilizzabili col nuovo logo San Miniato nel cuore, per limitare l’uso delle buste di plastica. Inoltre faremo un piccolo evento per i bambini che si svolgerà domenica 20 dicembre ai Loggiati di San Domenico, dove un vero Babbo Natale con gli zampognari riceverà le letterine dei bambini, da lasciare in un’apposita cassetta nel rispetto delle norme anti Covid. Lo stesso giorno, si svolgerà l’estrazione di 10 buoni spesa da 50 euro ai quali i cittadini potranno concorrere semplicemente facendo acquisti nei negozi del Ccn fino al 20 dicembre”.

L’amministrazione comunale ha stanziato 5mila euro per il Consorzio Conciatori di Ponte a Egola e, con un ulteriore contributo di mille euro a favore del Consorzio Artigiani di San Miniato Basso, si è contribuito alle spese straordinarie per l’impianto antincendio al servizio degli associati, per il quale è prevista la sostituzione di una pompa. “I nostri due comparti produttivi stanno affrontando un momento di grande difficoltà a causa di questa emergenza che ha bloccato gran parte del mercato e sta rischiando di compromettere la stagione prossima. Per questo ci siamo impegnati per sostenere, con quote mirate, i due Consorzi in quelle attività che, al momento, sono più importanti. Si tratta di realtà che non hanno mai fatto mancare la loro vicinanza al Comune, quando ne abbiamo avuto bisogno e oggi vogliamo essere al loro fianco in un momento che, insieme, speriamo di riuscire a superare”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.