Quantcast

L’azienda compie 70 anni e festeggia con 500 mimose alle donne foto

L’iniziativa della Figli di Guido Lapi

Cinquecento mazzolini di mimosa alle donne di 100 aziende fra distretto del cuoio e Veneto: così la ditta di chimica conciaria Figli di Guido Lapi festeggia i suoi 70 anni e la festa della donna.

“La situazione di emergenza sanitaria – hanno spiegato dalla Figli di Guido Lapi – ha comportato una serie di attenzioni e precauzioni in più nell’organizzazione, come ad esempio il confezionamento singolo dei mazzolini, ma non ha fermato l’iniziativa. Non volevamo rinunciarci. L’evento ha solo assunto una forma più “intima”, meno altisonante dello scorso anno, ma comunque un motivo di gioia, sorrisi e attenzione che soprattutto in questo momento non devono mancare”.

Ai 70 anni della Figli di Guido Lapi si uniscono i 100+1 anni dell’azienda sudafricana NTE Ltd., il più antico produttore del mondo di estratti di mimosa. Gli estratti di mimosa sono i tannini più utilizzati nel mondo per la concia delle pelli. E la mimosa del Sud Africa è da sempre il tannino di riferimento, ben radicato nel “DNA” della pelle e del cuoio che si producono in Toscana.

“Da oltre 100 anni consegniamo la mimosa nelle concerie, l’8 marzo la portiamo solo alle donne – commentano dall’azienda Figli di Guido Lapi -. È un modo per ricordare l’importanza delle donne, soprattutto in questo particolare momento in cui sono drammaticamente aumentati i casi di violenze e maltrattamenti. Il nostro è un piccolo gesto per rimettere l’attenzione anche sulle tante donne che lavorano e che durante la pandemia si sono trovate particolarmente penalizzate”.

I 70 anni di Figli di Guido Lapi rappresentano un traguardo anche per il Gruppo Lapi di cui l’azienda fa parte, e non solo, da cui è nato tutto. La Figli di Guido Lapi è infatti la prima delle otto aziende presenti attualmente sotto l’ala di Lapi Group. La fondazione della Figli di Guido Lapi, avviata nel 1951 dai tre figli di Guido, Francesco, Mario e Dino, ha aperto la strada alla nascita e lo sviluppo di altre realtà che fanno parte del settore conciario e non solo: FGL International, Finikem, Toscolapi, Conceria Gi-Elle-Emme, Lapi Gelatine e Npa Mosè. Un gruppo che conta un fatturato di 110milioni di euro e una “grande famiglia” di oltre 200 dipendenti.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.