Quantcast

Il Pd sul bilancio di Santa Croce: “Condizionato dalla pandemia, ma dà garanzie ai cittadini”

La segreteria dem: “Il mantenimento dei livelli di servizi non era scontato”

“Il bilancio è l’atto fondamentale nella vita della comunità e assume maggiore centralità in questo delicato passaggio storico del nostro paese. Elaborare questo bilancio non è stato certo facile per la sindaca e la giunta, impegnate a lungo con i tecnici degli uffici comunali a ricercare le soluzioni più appropriate a garantire il massimo livello qualitativo e quantitativo a tutti i servizi comunali. Fra questi quelli oggetto di maggiore attenzione sono stati quelli alla persona, e quindi i servizi scolastici, educativi, quelli rivolti ai nostri anziani, per la cultura, per la salute e per l’ambiente da sempre ai primi posti nelle attenzioni e nella cura della nostra amministrazione comunale”. Così la segreteria del Partito democratico di Santa Croce sull’Arno interviene sul bilancio in approvazione nel consiglio comunale di oggi (29 aprile). Con una nota a pochi minuti dall’inizio della seduta elogia il lavoro della giunta e mette in guardia dalla “sterile propaganda”.

“Questo comporta di certo maggiore sicurezza, più certezze e una crescente solidità per tutta la nostra comunità – hanno detto partito, la cui segretaria è Ivetta Parentini -. Elementi questi che non devono apparire scontati o acquisiti per sempre senza una visione solidaristica, inclusiva ed accogliente dell’attività amministrativa dell’Ente, quale questo comune ha da sempre perseguito e che viene confermata anche in questo importante passaggio di programmazione.

È questo un bilancio che non può non essere fortemente condizionato dal periodo di perdurante pandemia. Pandemia che ha costretto a dover far fronte ad esigenze di interventi mai visti prima e generato bisogni nuovi e di entità imprevedibile per le specificità e dimensioni proprie della malattia, per le criticità economiche e sociali conseguenti, per le nuove miserie e marginalità che ha copiosamente prodotto”.

“Nonostante queste oggettive difficoltà – continuano i dem – la sfida, per molti aspetti nuova e per altri di dimensioni inusuali, è stata affrontata con determinazione e il bilancio presentato in consiglio comunale ha tutti i requisiti e i contenuti che danno le necessarie garanzie ai nostri cittadini, garanzie di sicurezza, solidità, fiducia, in una prospettiva comunque di una gestione la più ordinata, sicura e giusta della nostra comunità che non sfugge da innegabili diffuse difficoltà economiche e sociali. I numeri del bilancio sono importanti. Di fronte a notevoli incertezze nella parte delle entrate e all’aumento delle spese dovute agli interventi causati dalla pandemia, la garanzia del mantenimento del medesimo livello dei servizi fondamentali, di certo non scontato, è certamente un successo. Così come i rilevanti investimenti soprattutto sugli edifici scolastici, rappresentano creazione di nuovo lavoro e maggior qualità e sicurezza degli immobili adibiti a pubblici servizi. Chi guarda ed esamina questo bilancio con obbiettività non può non rilevare lo sforzo massimo profuso dal sindaco e dalla giunta per dare all’amministrazione uno strumento di governo e di gestione dei servizi comunali all’altezza delle necessità vecchie e nuove della comunità santacrocese. Altrimenti si farà solo un esercizio di sterile propaganda”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.