Rotaract Club San Miniato, la Conviviale aiuta gli Amici di Elia

Serviranno alla riabilitazione dei ragazzi disabili

La prima conviviale dell’anno del Rotaract San Miniato è stata dedicata agli Amici di Elia. All’associazione, infatti, il Club del presidente Alessandro Maffei ha donato il ricavato del tradizionale service Stelle di Natale, svolto nel mese di dicembre.

Alla conviviale a Fucecchio hanno partecipato soci rotaractiani e amici del club sanminiatese. I giovani rotaractiani sono infatti riusciti a raccogliere 800 euro da corrispondere alla Onlus perché possa utilizzarli per la sua attività riabilitativa dedicata a bambini con disabilità, al fine di migliorarne i limiti. Tale scopo è perseguibile anche grazie all’allestimento di una palestra adibita a fisioterapia nel centro Ri.Educa di San Miniato, dove collaborano esperti e professionisti del settore.

Dopo la consegna del service, la psicologa Giulia Gori ha tenuto una relazione dal titolo “Comunicare è Conoscersi: il linguaggio come integrazione sociale”: la 27enne dottoressa di San Miniato ha descritto così la sua attività all’interno di Amici di Elia, dedicata alla creazione e sviluppo delle forme di comunicazione dei piccoli pazienti della Onlus sanminiatese.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.