La Festa medievale di Staffoli apre l’ultimo corso del Carnevale d’autore

Una collaborazione inedita apre l'ultima mascherata d'autore 2020

Ci sarà anche Leonardo da Vinci nella terza ed ultima uscita del Carnevale d’autore di Santa Croce sull’Arno. Sarà l’omaggio della Festa medievale di Staffoli alla manifestazione simbolo di Santa Croce. Una collaborazione inedita, quasi un’alleanza tra il capoluogo e la sua frazione, che farà da apertura all’ultima mascherata dell’edizione 2020, inaugurando al tempo stesso il calendario di iniziative per celebrare i 10 anni della festa staffolese in programma a settembre.

Ad aprire la sfilata di domani domenica 23 febbraio sarà infatti una rappresentanza di Staffoli, con la quale il Carnevale di Santa Croce ha istituito da quest’anno una collaborazione reciproca, a cui seguirà la partecipazione di una comitiva santacrocese all’appuntamento di settembre. Una ventina in tutto i figuranti in arrivo dalla frazione, con abiti e costumi dedicati a Leonardo da Vinci e al periodo rinascimentale.

“Abbiamo scelto di portare a Santa Croce il tema della Festa medievale 2017 – spiega Stefania Cioffi dell’associazione Staffoli Eventi – perché è stata probabilmente la più scenica delle 9 edizioni organizzate finora. A chiudere la nostra sfilata sarà l’uomo vitruviano, dietro il quale inizierà il carnevale. Sarà una sorpresa, scelta per rappresentare il passaggio da una festa all’altra”.

Per l’ultima uscita di domani, il primo dei quattro gruppi carnevaleschi ad entrare in piazza Matteotti sarà il Nuovo Astro, seguito nell’ordine dalla Nuova Luna, dalla Lupa e dagli Spensierati, pronti a portare in sfilata per l’ultima volta le maschere e i temi della 92esima edizione. Tutti, ovviamente, con la speranza di portare alla stanza più premi possibile. Al termine del secondo giro saranno infatti annunciati i verdetti della giuria. Sei i premi singoli in palio: il premio Carnevale d’autore per la maschera più bella di quest’edizione, il premio Maschera caratteristica per quella più simpatica, il premio maschera in pelle, quello per la maschera realizzata con materiale riciclato, il premio Carnevale di domani (riservato ai più piccoli) e quello per il carro allegorico. Infine il premio più ambito: quello per il miglior gruppo dell’anno, che come al solito decreterà i veri vincitori del Carnevale santacrocese.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.