Polizia e volontari in campo per far vincere Christian e Federico

Il quadrangolare a Montecalvoli nonostante le restrizioni del coronavirus

Il coronavirus ha impedito la tradizionale festa dello sport e della solidarietà, ma la polisportiva La Perla di Montecalvoli non ha rinunciato nemmeno quest’anno all’impegno per il sociale che la contraddistingue. Domenica 6 settembre nella frazione di Santa Maria a Monte scende in campo la solidarietà della polizia di Stato, dei volontari della Misericordia, degli allenatori e degli over 40 de La Perla per Christian e Federico, in un quadrangolare dove l’agonismo lascia spazio al divertimento.

Christian e Federico sono due ragazzi di 12 e 8 anni affetti da malattie rare e degenerative per cui servono fondi per la ricerca. Le comunità di Santa Maria a Monte e Ponte a Egola, i luoghi di origine dei due ragazzi, nel loro piccolo si stanno stringendo attorno alle famiglie e stanno facendo tutto il possibile. Così, anche La Perla ha deciso di mettere in campo una serie di iniziative per raccogliere fondi: la giornata della solidarietà inizia alle 9,30 con la messa dell’atleta, celebrata dalle tribune del campo sportivo di Montecalvoli con il rispetto delle distanze. Alle 10,30, poi, il momento più atteso: il quadrangolare di calcio tra La Perla over 40, la polizia di Stato del commissariato di Pontedera, la Misericordia di Montecalvoli e gli allenatori della polisportiva La Perla. Un appuntamento che va avanti ormai da anni e ha visto avvicendarsi in campo moltissime istituzioni e forze dell’ordine: dal comando regionale dei carabinieri, al comando compagnia carabinieri Pontedera e San Miniato, la questura di Pisa reparto volanti, la guardia costiera Livorno, la 46esimma brigata aerea di Pisa , il comando paracadutisti Pisa e Livorno,i vigili del fuoco di Pisa, oltre ai sindaci dei comuni di Valdera e Valdarno, ai comici e cabarettisri Toscani. Ma anche detenuti nel carcere di Sollicciano e altri.

Alle 13 il pranzo aperto a tutti al ristorante Oasi al Lago a San Donato, con prenotazione obbligatoria al 3286463779. Durante il pranzo sarà estratta la lotteria, altra iniziativa di beneficienza per Christian e Federico. Sono già stati venduti circa 1000 biglietti e altri ancora sono acquistabili al circolo La perla o in vari negozi di Montecalvoli. Anche domenica 6 settembre saranno in vendita prima dell’estrazione. Insieme al libro di Armando Verdino Il calcio dei bambini, il cui ricavato sarà interamente devoluto alla ricerca. Verdino, da anni nella Perla, ha fatto tesoro degli insegnamenti che ha tratto dai suoi allievi e li ha raccolti in un piccolo volume: anche questo acquistabile su Amazon o in molte edicole del territorio.

E visto il particolare momento storico, non poteva mancare la produzione e vendita di mascherine: ci saranno anche quelle e, come per il resto, il ricavato sarà donato. “Negli anni – spiegea Simone Pistolesi, dirigente della Polisportiva – abbiamo superato quota 100mila euro in donazioni tra ricerca scientifica, Mayer, oncologia pediatrica a Pisa, pediatria a Pontedera, terremotati in Abruzzo e Marche, per lla misericordia di Montecalvoli e Livorno dopo l’alluvione, per i residenti sul Monte Serra dopo l’incendio e per le varie associazioni impegnate nel sociale”. Quella per Christian e Federico, dunque, è solo l’ultima battaglia, resa possibile dall’esperienza e dalla fiducia che nel tempo La Perla si è guadagnata. “Quest’anno – ha concluso Pistolesi – non c’è stata la festa dello sport e della solidarietà, ma comunque non abbiamo mollato”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.