Quantcast

San Miniato con i carabinieri, un pensiero ai caduti di Nassiriya e Virgo Fidelis foto

Cerimonia e santa messa tra San Miniato Basso e La Scala

Anche San Miniato ha ricordato i caduti di Nassiriya. La cerimonia si è svolta nella mattina di oggi 20 novembre a San Miniato Basso. Tra i presenti, il comandante della compagnia carabinieri di San Miniato Gennaro Riccardi, oltre a rappresentanti delle sezioni dell’Associazione nazionale carabinieri di Montopoli Valdarno e Castelfranco di Sotto, oltre a quella di San Miniato, con il presidente Benedetto Patti, il vicepresidente Piero Taddeini e i consiglieri Baldacci e Fiornovelli, che ci hanno tenuto a rendere noto l’appuntamento.

Per l’amministrazione comunale era presente il consigliere di maggioranza Michele Fiaschi, mentre i consiglieri di opposizione erano tutti presenti (Manola Guazzini, Michele Altini, Beatrice Calvetti, Roberto Ferraro e Federico Gregorini) dopo aver appreso della commemorazione a ranghi ristretti a causa delle misure anticontagio, dai social.

Pur se in gran parte all’aperto, la cerimonia si è svolta secondo le più rigide norme di contrasto alla diffusione del coronavirus. Per questo, solo i militari hanno partecipato alla celebrazione della santa messa, celebrata dal vescovo Andrea Migliavacca nella chiesa San Pietro alle fonti a La Scala, in onore della Virgo Fidelis protettrice dell’Arma.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.