Quantcast

La tutela della salute oltre la pandemia, incontro a San Miniato verso gli “stati generali”

Medici e giuristi a confronto

La tutela della salute oltre la pandemia. Riflessioni e prospettive di riforma verso gli ‘Stati generali’ della Regione Toscana, alla luce del Pnrr. Profili giuridici e sociali. Il titolo è lungo, ma la questione è complessa. Per sviscerarla, l’appuntamento è per domani 18 dicembre a San Miniato, alle 10 nella biblioteca del seminario, organizzato dall’Osservatorio Giuridico Legislativo della Toscana (organo ufficiale della Conferenza Episcopale della Toscana finalizzato all’aggiornamento e all’approfondimento delle tematiche relative all’attività legislativa della Regione) con la Diocesi di San Miniato, l’Associazione Medici Cattolici Italiani e l’Unione Giuristi Cattolici Italiani.

“È un’occasione importante – spiega Valerio Martinelli, segretario responsabile di Oglt – per poter mettere insieme diverse professionalità e diversi settori che, comunque, collaborano per garantire uno dei più fondamentali diritti, quello alla salute di fronte alle trasformazioni dei modelli socio sanitari che si sono verificate a causa della pandemia da covid 19 e che ancora ci riguardano. Questo incontro può essere utile per gettare le basi per dar vita a un percorso condiviso. Del resto, il Pnrr ha segnato la strada: Terzo settore e Pubblica amministrazione non sono mondi esclusivi, ma destinati a cooperare per il bene delle comunità”.

All’iniziativa, oltre al sindaco di San Miniato Simone Giglioli, all’avvocato Giuseppe Mazzotta dell’Ugci e a Stefano Giannoni dell’Amci, interverranno il vescovo Andrea Migliavacca, Enrico Sostegni, Federico Gelli, Vincenzo Antonelli docente di Diritto sanitario e farmaceutico all’università Cattolica del Sacro Cuore, Giuseppina Sgandurra della Fondazione Stella Maris e Sonia Ridolfi presidente Ceart.

Sostieni l’informazione gratuita con una donazione

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.