Il Palio di Buti aspetta la mossa: faccia a faccia tra Citti e Contrada San Michele

Lunedì si saprà se ci sarà o meno il cambio di monta

Nonostante manchino solo 15 giorni al Palio di Buti, ancora non è stata sciolta la riserva da parte della Contrada San Michele sull’eventuale cambio di monta in vista della Carriera di domenica 24 aprile. Il fantino scelto da tempo dal sodalizio rosso verde, Angelo Citti infatti non si presentò alla Cena di presentazione organizzata in suo onore lo scorso sabato 2 aprile (qui la notizia) lasciando di stucco i contradaioli, un fatto più unico che insolito nel mondo paliesco, e per una Contrada mandare giù uno “smacco” del genere non è facile.

Proprio per questo, in settimana c’è stato un lungo e deciso faccia a faccia tra il fantino ed il presidente di San Michele Vittorio Tognarelli.
Al momento non trapela niente circa l’esito del colloquio, ma il fatto stesso che ci sia stato questo incontro è già un dato importante, probabilmente ne scaturirà una nuova fiducia, o nella peggiore ipotesi, per il fantino ovviamente, una discesa da cavallo, tra l’altro di un bel cavallo, Viky Fortuna, vincitore lo scorso agosto del Palio dell’Assunta a Fermo condotto dal suo proprietario Alessio Migheli.

Proprio su quest’ultimo sono puntati gli occhi addosso come possibile sostituto. Migheli, classe ’84, è un fantino esperto, ha corso dodici volte il Palio di Siena, ma è un po’ fuori dai giochi di quello di Buti. Un suo ingresso potrebbe incidere sugli equilibri che finora si sono formati. Per cui è possibile che le quotazioni di Angelo Citti siano in risalita qualora sia in grado di offrire alla Contrada delle garanzie sulla massima professionalità ed impegno nella Carriera.

Dalla Contrada San Michele sentita al riguardo, fanno sapere che lunedì comunicheranno se ci sarà o meno il cambio di monta.

Sostieni l’informazione gratuita con una donazione

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.